media & sipario - Metal for Kids United, quando il Rock è così potente e solidale

Questo sito utilizza cookies per facilitare la navigazione dei suoi utenti. Premendo il pulsante OK l'utente ne accetta l'utilizzo sul device

Sidebar

SPETTACOLI CONSIGLIATI

articoli

27
Tue, Jun

Metal for Kids United, quando il Rock è così potente e solidale

Strumenti
Carattere

Cosa può succedere se si incrociano le migliori espressioni del metal italiano e internazionale, 12 metri di palco, 8 band, 42 brani e 5 ore di concerto? Un'unica nota di potente ed epica solidarietà

Avevamo attese importanti, scorrendo i nomi di chi aveva dato adesione all'evento, ma mai ci saremmo aspettati una tale e coinvolgente festa della musica.

ROMA - Una serata difficilmente dimenticabile, sia per le centinaia di persone che hanno ballato, cantato, bevuto, urlato e altro... sottopalco, sia per i tantissimi musicisti che si sono esibiti, sabato 13 febbraio al (tanto per cambiare!) CrossRoads di Osteria Nuova. 

timestorm

Timestorm

Un'organizzazione ineccepibile sotto ogni punto di vista ha reso la serata ancora più esaltante, costruendo e amplificando passo dopo passo il piacere della condivisione musicale, mantenendo comunque il focus sull'obiettivo principale: raccogliere fondi a favore della CABSS Onlus (Centro Assistenza Per Bambini Sordi e Sordociechi). A metà della serata la rappresentante dell'associazione ha ricevuto un primo assegno di 2000 euro, con la promessa (che sappiamo certezza) di una prossima integrazione, una volta completato il bilancio esatto dell'iniziativa.

sailing to nowhere

Sailing To Nowhere

Presenti alla serata molti media specializzati ai quali lasciamo volentieri l'analisi tecnica delle esibizioni (anche per non fare - ovviamente noi - brutta figura) e preferiamo quindi concentrarci su uno degli elementi fondamentali e sempre presenti in tutti i musicisti e i cantanti che si sono alternati nelle 5 ore di concerto (per inciso trascorse senza un attimo di noia): il sorriso.

fabio lione

Fabio Lione

In tutta la serata tutti gli artisti presenti si sono sorrisi tra loro, offrendosi aiuto e sostegno, abbracciandosi e cantando ogni volta come se fosse l'ultimo pezzo della loro vita artistica, senza risparmiarsi una nota o un "riff" e comunque - quando in pausa - mischiandosi volentieri al pubblico per una birra, una foto, la firma sulla maglietta o sul cd.

brian o'connor

Brian O'Connor 

L'atmosfera creata all'interno del CrossRoads è stata quella della festa, cui tutti eravamo invitati e contemporaneamente protagonisti, ovviamente non tutti in grado di salire sul palco. Coloro che lo hanno fatto non sono stati minimamente sfiorati dal pensiero di mantenere risorse fisiche e vocali per il finale, hanno onorato in maniera professionalmente incredibile la serata e gratificato il pubblico con un'esibizione che difficilmente potrebbe essere replicabile altrove e con altri generi musicali.

vicious rumors

Vicious Rumors

Abbiamo avuto la stessa percezione di passione che si respira nel mondo del rugby (non a caso il giorno dopo Brian O'Connor - uno dei "marziani" presenti, tra i più acclamati - era allo Stadio Olimpico per assistere a Italia vs Inghilterra), dove grandi uomini dalle grandi capacità danno il massimo che possono dare in campo, per poi unirsi insieme in un festoso terzo tempo.

edu falaschi e maestro mistheria

Edu Falaschi e Maestro Mistheria

Il terzo tempo del Metal for Kids United non ha mai avuto soluzione di continuità e, ne siamo fermamente convinti, si è protratto anche successivamente al concerto. Scontata qualche differenza tecnica o artistica tra i tanti presenti sul palco, ma è innegabile che il livello di passione sia stato altissimo per tutti, come a tutti va quindi il lungo applauso finale e il ringraziamento e per il gesto solidale e per la qualità dell'evento.

jam session finale

Jam session finale

Comprensibile la soddisfazione dell'organizzatore della serata Fabrizio Troiano (Faber Troy Entertainment) che si è lasciato sfuggire, durante la nostra breve intervista, la possibilità di una prossima edizione. Noi lo scriviamo, così è costretto a farla sicuramente.

Per chi volesse continuare a contribuire all'iniziativa solidale: https://www.facebook.com/cabss.onlus