media & sipario - Jean-Michel Basquiat in mostra al Chiostro del Bramante di Roma

Questo sito utilizza cookies per facilitare la navigazione dei suoi utenti. Premendo il pulsante OK l'utente ne accetta l'utilizzo sul device

Sidebar

SPETTACOLI CONSIGLIATI

articoli

27
Tue, Jun

Jean-Michel Basquiat in mostra al Chiostro del Bramante di Roma

Strumenti
Carattere

Omaggio dello spazio espositivo capitolino ad un artista contemporaneo, "iconico e controverso". L'apertura della mostra è stata prorogata fino al 30 luglio 2017

ROMA - Protagonista emblematico della scena artistica newyorkese degli anni Ottanta, Jean-Michel Basquiat è presto diventato uno degli artisti più popolari dei nostri tempi. A quasi trent'anni dalla morte (avvenuta il 12 agosto 1988 a soli 27 anni), i suoi lavori e il suo linguaggio continuano ancora oggi ad affascinare il pubblico di tutto il mondo.

back of the neck

In questa mostra sono esposti circa 100 lavori tra olii acrilici, disegni, alcune importanti collaborazioni con Andy Warhol, serigrafie e ceramiche, opere realizzate tra il 1981 e il 1987, l'arco di tempo in cui si dipana quasi tutta la sua turbolenta e sofferta parabola artistica ed esistenziale.

bicyclist

“Papà un giorno diventerò molto, molto famoso”. Basquiat aveva questa urgenza, l’urgenza del segno, del gesto, del colore, l'insopprimibile necessità di disegnare, di essere artista. E proprio i muri di New York sono, agli inizi, le "tele" su cui incide i tratti distintivi e indelebili della sua arte, pareti sapientemente e artatamente scelte in prossimità delle gallerie più rinomate.

composizione

Apparso con lo pseudonimo di SAMO, Basquiat comincia proprio con il graffitismo che abbandonerà presto diventando, a soli vent'anni, una delle stelle nascenti più celebri e celebrate nel mondo dell’arte. Le sue opere attingono alle più disparate fonti, i suoi mezzi espressivi creano un linguaggio artistico originale e incisivo che punta a una critica durissima contro le strutture del potere repressivo e al razzismo.

five fish species

Orgoglioso delle sue origini afro-americane, Basquiat infonde nelle sue opere quel carattere drammatico, quell’energia e quella determinazione di denuncia sociale che aprirà una strada alle future generazioni di artisti neri. Utilizza la pittura, ma soprattutto la scrittura, una presenza costante nelle sue opere, che spesso ne costituisce il tessuto.

job analisis

Basquiat ha usato e trasformato le parole in contesto come segni grafici e significanti, come versi che risuonano al ritmo del suo battito interiore. Sue muse ispiratrici erano la musica - che non abbandonerà mai e sarà sempre presente nei suoi dipinti - e ancora l’arte greca, romana e africana.

two dogs

Promossa dall’Assessorato alla Crescita culturale - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, la mostra è prodotta e organizzata da DART Chiostro del Bramante e Gruppo Arthemisia, in collaborazione con la Mugrabi Collection ed è curata da Gianni Mercurio.

untitled

Al Chiostro del Bramante di Roma, in Via Arco della Pace 5, fino al 30 luglio 2017. Tutti i giorni dalle 10 alle 20, il sabato e la domenica dalle 10 alle 21. (fonte immagini Ufficio Stampa - tutti i diritti riservati)

Ulteriori informazioni: sito internet www.chiostrodelbramante.it - telefono 06.9151941 - pagina facebook www.facebook.com/chiostrodelbramante/