media & sipario - To be or Not To Play, XXII edizione di Vicenza Jazz, dal 12 maggio

Questo sito utilizza cookies per facilitare la navigazione dei suoi utenti. Premendo il pulsante OK l'utente ne accetta l'utilizzo sul device

Sidebar

SPETTACOLI CONSIGLIATI

articoli

01
Mon, May

To be or Not To Play, XXII edizione di Vicenza Jazz, dal 12 maggio

Strumenti
Carattere

Sotto la bandiera del titolo, che strizza l’occhio a Gillespie e all’eredità storica del bop, Vicenza Jazz 2017 racconta - dal 12 al 23 maggio - la grande musica improvvisata

VICENZA - Il programma del Festival 2017, affidato a Riccardo Brazzale, evidenzia il suo sguardo su ampi orizzonti musicali sin dai primi concerti annunciati: dal glamour divistico delle voci di Dee Dee Bridgewater e Gino Paoli (in duo con Danilo Rea) alla nuova vocalità ‘multimediale’ di Jacob Collier; dai più apprezzati esponenti di un jazz avanzato, ma ancora dentro regole in qualche modo classiche (Uri Caine, Dave Douglas) alle più infervorate incarnazioni moderne della matrice post-boppistica (Chris Potter, il Black Art Jazz Collective); dalla sempre stimolante sorgente del jazz latino (Gonzalo Rubalcaba) a incontri al vertice con il made in Italy (Enrico Rava assieme a Geri Allen, Stefano Benni con Umberto Petrin, oltre al cast di danzatori, cantanti e musicisti dell’orchestra della Notte della Taranta).

Ai concerti principali nei teatri cittadini si aggiungono poi numerose altre situazioni per la musica dal vivo, oltre che occasioni per apprezzare la cultura jazzistica sotto diverse forme, non esclusivamente musicali.

Il Teatro Olimpico di Vicenza sarà il luogo privilegiato per i concerti di punta del cartellone 2017, con cinque degli appuntamenti di prima serata, a partire dall'inaugurazione del festival, venerdì 12 maggio. In scena e musica il pianista Uri Caine e il trombettista Dave Douglas. Uri Caine aprirà la serata con un piano solo, al quale seguirà la performance del quintetto di Dave Douglas. 

Sabato 13 maggio, concerto gratuito in Piazza dei Signori con, direttamente dal Salento, la celeberrima Orchestra Popolare “La Notte della Taranta” (foto di copertina). Una serata gioiosa ed esuberante in una sorte di ponte gettato tra la missione jazzistica del festival e un ascolto più immediato e di grande richiamo popolare.

Al Ridotto del Teatro Comunale, domenica 14 maggio, il Black Art Jazz Collective. Una all star che esprime perentoriamente lo stato dell’arte della pronuncia jazzistica afroamericana, sul fronte estetico del mainstream più agguerrito. Lunedì 15 maggio, un altro set in cui il linguaggio post-boppistico ingranerà una marcia alta: Chris Potter, protagonista della serata col suo quartetto, è uno dei più vigorosi sassofonisti in attività.

Martedì 16 maggio, al Teatro Olimpico, il pianista cubano Gonzalo Rubalcaba si esibirà in un recital che verrà ripreso per confluire nel suo primo dvd in solo. È stato lo stesso Rubalcaba a esprimere il desiderio di realizzare questa sua produzione audiovisiva nel teatro vicentino, dove si era già esibito in occasione dell’edizione 2010 del festival.

Teatro Comunale e accoglienza che merita per il concerto di mercoledì 17 maggio di Dee Dee Bridgewater. Un nome che non ha sicuramente bisogno di presentazioni.

Giovedì 18 maggio duetti d’autore: la tromba di Enrico Rava con il pianoforte di Geri Allen e la ‘strana coppia musicale’ formata dallo scrittore Stefano Benni e il pianista Umberto Petrin.

One man band con il multistrumentista inglese Jacob Collier al centro dell’attenzione venerdì 19 maggio al Ridotto del Teatro Comunale. Fresco vincitore di due Grammy Awards, il pupillo di Quincy Jones è pronto a ricreare sul palco le incredibili performance video-musicali che gli sono valse milioni di visualizzazioni su YouTube.

La chiusura di Vicenza Jazz 2017 sarà affidata a una delle coppie più melodiche del jazz italiano: Danilo Rea e Gino Paoli si esibiranno sabato 20 maggio e poi replicheranno domenica 21 (ma alle ore 19), sempre al Teatro Olimpico.

Il festival New Conversations – Vicenza Jazz 2017 è organizzato dal Comune di Vicenza, Assessorato alla Crescita e dalla Fondazione Teatro Comunale Città di Vicenza, in coproduzione con Trivellato Mercedes Benz, in collaborazione con il Bar Borsa e con il contributo di Fondazione Cariverona.

Ulteriori informazioni: telefono 0444 324442 - mail vicenzajazz@tcvi.it / biglietteria@tcvi.it - sito internet www.vicenzajazz.org - ufficio stampa Daniele Cecchini

0
0
0
s2smodern

CHI E' DI SCENA MUSICALE