media & sipario - A Pordenone, il Blues Festival non è squisitamente musicale

Questo sito utilizza cookies per facilitare la navigazione dei suoi utenti. Premendo il pulsante OK l'utente ne accetta l'utilizzo sul device

Sidebar

SPETTACOLI CONSIGLIATI

articoli

23
Tue, May

A Pordenone, il Blues Festival non è squisitamente musicale

Strumenti
Carattere

Edizione n. 26 del Pordenone Blues Festival, una sette giorni a tema "Blues" con innesti di molte forme artistiche. Tra i grandi nomi di quest'anno Steve Winwood. A partire dal 17 luglio

PORDENONE - Una sette giorni da vivere tra musica, cinema, letteratura, enogastronomia, teatro, arte e concerti, tutta declinata sul Blues, che dal 2013 è inserita nella EBU (European Blues Union), l'associazione che racchiude i festival blues più importanti d’Europa. 

A Pordenone, il blues non è solo una questione di musica, ma un modo di vivere. “Innamoratevi del nostro territorio” è lo slogan del Festival 2017 che coinvolge oltre all’intera città di Pordenone anche 40 comuni della provincia, centinaia tra volontari, collaboratori, associazioni, enti locali e culturali e, con loro, anche un ampio spettro di fruitori, pubblico di tutte le età e di ogni classe sociale, un’ottima occasione di contatto e di promozione nazionale e regionale.

Più di 30 concerti con artisti nazionali ed internazionali, tra cui spiccano Steve Winwood (che apre la manifestazione il 17 luglio), Macy Gray (in concerto gratuito il 18 luglio) e Charlie Musselwhite ( che chiude il 23 luglio) e una serie di manifestazioni a tema, tra cui l'International Blues Music Day, il contest Blues & Black Music, il Guitar Show. L'innesto dell'arte con Inner City Blues Art, la nuova sezione del Festival che unisce musica e arte in un solo evento e crea un contest dedicato alla pittura, al disegno e alla scultura, mettendoli in relazione con la musica blues. La classica commistione con il cibo della Musica della Terra, itinerari culturali e enogastromici per valorizzare il patrimonio e le tipicità regionali.

Ulteriori informazioni: sito internet www.pordenonebluesfestival.it - pagina facebook www.facebook.com/PORDENONEBLUES - ufficio stampa Daniele Mignardi Promopressagency

 

0
0
0
s2smodern

CHI E' DI SCENA MUSICALE