media & sipario - Festival del Teatro Medievale e Rinascimentale, dal 25 agosto

Questo sito utilizza cookies per facilitare la navigazione dei suoi utenti. Premendo il pulsante OK l'utente ne accetta l'utilizzo sul device

Sidebar

SPETTACOLI CONSIGLIATI

articoli

18
Fri, Aug

Festival del Teatro Medievale e Rinascimentale, dal 25 agosto

Strumenti
Carattere

La XXIV edizione del Festival del Teatro Medievale e Rinascimentale è ad Anagni (Frosinone), dal 25 agosto al 3 settembre

ANAGNI - In totale 11 appuntamenti artistici che trasformano la cornice medievale della città in un ideale spazio di riflessione culturale. Un palcoscenico a cielo aperto in cui godere della bellezza architettonica e della letteratura teatrale, attraverso la voce di grandi interpreti. Direzione artistica di Giacomo Zito. Il festival sarà dedicato a Dario Fo.

“Ogni opera proposta declinerà questo nucleo tematico in modo originale e peculiare, in alcuni casi raccontando di spinte ideali all’assoluto, altre volte - per contrasto - costringendoci ad aprire gli occhi sulle bruttezze e sulle sofferenze che i tempi della Storia e alcuni esseri umani ci impongono".

Il programma

Venerdì 25 agosto alle ore 21 in Piazza Innocenzo III - The Tempest, con Luca Sargenti, Davide Marongiu, Andrea Vaccaro, Hicham Oulmane, Simona Torroni, Mara Briziarelli, Helena Currò, Sonia Bozzi. Uno spettacolo di immagine che riflette sul compito del teatro di strada nella società contemporanea sviluppando un parallelismo tra Prospero il Teatro e Shakespeare stesso.

Sabato 26 agosto alle ore 21 in Piazza Innocenzo III - Decameron - un racconto italiano in tempo di peste, progetto e regia di Sergio Maifredi, con Tullio Solenghi. Boccaccio ha il merito di aver elaborato il primo grande progetto narrativo della letteratura occidentale, inserendo i cento racconti in un libro organico capace di rappresentare, la varietà e complessità del mondo.

Domenica 27 agosto alle ore 21 in Piazza Innocenzo III - Il Pataffio, del romanzo di Luigi Malerba (adattamento teatrale di Simone Ruggiero), con Sebastian Gimelli Morosini, Chiara Bonome, Federico De Luca, Chiara David, Ilario Crudetti, Andrea Carpiceci, Emiliano Pandolfi, Ezio Passacantilli. Si mette in scena un mondo medievale dove la fame è il motore di situazioni al limite dell’assurdo.

Lunedì 28 agosto alle ore 21, in Cattedrale - Parole che cambiano il mondo, di Andrea di Palma, testi di Paolo Carnevale, accompagnamento musicale Giacomo Gatto e Francesco Cellitti. Un'analisi "emozionale" sul "come" grandi personaggi della realtà medievale e rinascimentale, ma anche figure come Foscolo nei suoi Sepolcri, siano state in grado di imprimere emozioni eterne, trasversali e allo stesso tempo quotidiane.

Martedì 29 agosto alle ore 21 in Piazza Innocenzo III - Amleto in salsa piccante, di Aldo Nicolaj, messa in scena di Giacomo Zito, con Enrico Cametti, Dalila Candi, Gianmichele Cazzetta, Maria Grazia Fabiani, Simona Moni, Nicoletta Nicoletti, Anna Maria Petrocelli, Ilaria Ripanti, Rita Rossi, Raffaele Valeri. La fantasiosa rilettura, ambientata nelle cucine del castello di Elsinore, stravolge le tristi vicende del povero principe di Danimarca.

Mercoledì 30 agosto alle ore 21 in Sala della Ragione - Just the worst time of the year for a revolution, di Kira Ialongo, direzione degli attori Kira Ialongo e Domenico Casamassima, con Mauro Ascenzi, Anna Clelia Catucci, Larissa Cicetti, Dorinda Faustini, Vincenzo Grassi, Francesco Utzeri. In una società in cui la macchina ha ormai “orwellianamente” preso il sopravvento, c'è ancora una speranza se lasciamo che le giovani generazioni possano avere la possibilità di dire la loro.

Giovedì 31 agosto alle ore 18 in Sala delle Trifore - Dante Segreto a cura di Alfredo Stirati. “Basandosi su quanto esplicitamente affermato dallo stesso Dante si può affermare che il senso esteriore della Divina Commedia rappresenti semplicemente un velo che il Poeta invita a sollevare, non da parte di tutti i lettori paghi della sua interpretazione letterale, ma almeno da coloro che hanno gli intelletti sani".

Giovedì 31 agosto alle ore 21 in Piazza Innocenzo III - Matilde di Canossa - la Legge il Cuore la Fede, di Alma Daddario, regia di Consuelo Barilari, con Edoardo Siravo e Alessandra Fallucchi. Matilde di Canossa fu la donna più potente del suo tempo: al tempo delle Crociate, delle battaglie feroci, guerre, tradimenti, scomuniche, della rivalità fra re e imperatori e potere papale, Matilde riuscì a dominare come una regina un panorama politico complesso, dove nessuna donna mai aveva trovato spazio.

Venerdì 1 settembre alle ore 21 in Piazza Innocenzo III - Mistero Buffo, di Dario Fo, con Mario Pirovano. Lo spettacolo più famoso di Dario Fo, sulle radici del teatro popolare, quello dei giullari, della commedia dell’arte e dei misteri. Uno spettacolo grottesco, una rappresentazione che nasce dal popolo, un mezzo di espressione popolare ma anche di provocazione e di agitazione delle idee.

sabato 2 settembre alle ore 21 in Piazza Innocenzo III - Otello, lettura scenica a cura di Fausto Costantini, con Antonio Salines e con Fausto Costantini, Barbara Bovoli, Sara Adami, Tonino Tosto.

Domenica 3 settembre alle ore 21 - Piazza Innocenzo III - Festa popolare - dai canti di pellegrinaggio ai Carmina Burana, con Nando Citarella, Stefano Saletti, Pejman Tadayon e con Gabriella Aiello, Barbara Eramo, Giovanni Lo Cascio. Coro Medievale Arcangelo Corelli diretto da Angelo Fusacchia - Coro Persepolis – Cymbalus - Equivox ensemble - Baobab ensemble -Coro Chaosity/Singing movie. Una grande festa popolare che attinge al ricco repertorio medievale europeo e orientale che va dai canti di pellegrinaggio ai Carmina Burana originali.

Ulteriori informazioni: sito internet www.comune.anagni.fr.it - ufficio stampa Marta Volterra (HF4)

CHI E' DI SCENA TEATRALE