media & sipario - Il più famoso dei tram drammaturgici fa fermata al Teatro Petrolini di Roma

Questo sito utilizza cookies per facilitare la navigazione dei suoi utenti. Premendo il pulsante OK l'utente ne accetta l'utilizzo sul device

Sidebar

SPETTACOLI CONSIGLIATI

articoli

01
Mon, May

Il più famoso dei tram drammaturgici fa fermata al Teatro Petrolini di Roma

Strumenti
Carattere

La compagnia BRO&SISTERS mette in scena nella sala romana "Un tram chiamato Desiderio" di Tennessee Williams, adattamento e regia di Luca Di Nicolantonio

ROMA - Stanley (il protagonista maschile), un rude polacco dai modi burberi giunto a New Orleans da qualche anno, è un uomo di grande forza che è travolto da una passione carnale per la moglie Stella. A turbare questo equilibrio giunge la sorella di Stella, Blanche, una donna dai molti lati oscuri che pian piano andrà svelando, fino a che, alla fine della vicenda, giunge alla pazzia e viene ricoverata in manicomio, mentre la coppia, la cui pace familiare sembra allietata dalla nascita di un bambino, sembra arrivare ad un punto di rottura per l'incapacità di Stella di accettare il destino della sorella, il cui crollo è dovuto in larga parte alle forti pressioni esercitate su di lei da Stanley.

Il dramma ha debuttato a Broadway nel 1947 con la regia di Elia Kazan e l'interpretazione di Marlon Brando, la stessa coppia artistica che ne firmò poi la versione cinematografica del 1951. Il debutto teatrale italiano nel 1949 con la regia di Luchino Visconti.

Note di regia: Un intreccio di storie di vita di quei lontani anni ’50 che sembrano così attuali come se l’uomo non avesse avuto l’esigenza di evolversi sotto l’aspetto relazionale e sociale.

Cast artistico: Valerio Angeli, Valentina Grimaldi, Simona Mazzanti, Walter Montevidoni, Diana Porcu, Gianpaolo Quarta, Roberto Rossetti.

Al Teatro Petrolini di Roma, in Via Rubattino 5, da giovedì 27 a domenica 30 aprile. Spettacoli alle ore 21, la domenica alle ore 18.

Ulteriori informazioni: telefoni 340.2223041 / 06.5757488 - mail broesisters@gmail.com 

0
0
0
s2smodern

CHI E' DI SCENA TEATRALE