media & sipario - Da noi il divertimento è anche intelligente: parola di Teatro Manzoni

Questo sito utilizza cookies per facilitare la navigazione dei suoi utenti. Premendo il pulsante OK l'utente ne accetta l'utilizzo sul device

Sidebar

SPETTACOLI CONSIGLIATI

articoli

24
Mon, Jul

Da noi il divertimento è anche intelligente: parola di Teatro Manzoni

Strumenti
Carattere

Presentata la stagione 2017/2018 della prestigiosa sala romana: nove appuntamenti con protagonisti artisti apprezzati e stimati da pubblico e critica

STAGIONI - La stagione teatrale 2017/18 del Teatro Manzoni di Roma è caratterizzata da nove pièce contemporanee: quattro di autore italiano e cinque di autore straniero. Storie di vita, d'amore, d'amicizia di gelosie di tradimenti, di delusioni di incontri, di scontri, di lotta, di figli, di mogli e amanti... Storie selezionate per far sognare e riflettere, dove non è difficile riconoscersi, anzi, in qualche modo possono appartenere ad ognuno di noi. Direzione artistica di Pietro Longhi.

Il cartellone nel dettaglio

Dal 15 settembre, Il giorno della tartaruga, di Garinei & Giovannini, regia di Claudio Insegno, con Cesare Vangeli, Cristina Pensiero. I due protagonisti, oltre ad interpretare Lorenzo e Maria, moglie e marito che si punzecchiano dalla prima all'ultima scena, rappresentano anche i vari personaggi che fanno parte della storia. In scena fino al 24 settembre.

Dal 28 settembre, La cena dei cretini, di Francis Veber, regia di Pistoia & Triestino, con Paolo Triestino e Nicola Pistoia. Un gruppo di amici borghesi parigini, per uscire dalla solita routine, organizza una volta a settimana una cena, dove ogni partecipante deve portare un cretino: il migliore si aggiudicherà la serata. Ma non sempre le cose vanno come ci si aspetta. In scena fino al 22 ottobre. 

Dal 26 ottobre, Bluff niente è come sembra, di Cinzia Berni e Diego Ruiz, regia di Carlo Alighiero, con Elena Cotta, Carlo Alighiero e con Cinzia Berni e Diego Ruiz. Possibile che una pacifica e amabile signora con la passione per le piante e le marmellate fatte in casa, possa venire coinvolta in pericolose indagini di polizia? In scena fino al 19 novembre. 

Dal 23 novembre, Lilly la vagadonda (Sylvia), di Albert Ramsdell Gurney, regia di Maria Cristina Gionta, con Pietro Longhi, Rita Forte, Milena Miconi e con Riccardo Castagnari. La cagnolina Lilly potrà riuscire a collegare le persone in un mondo che gli uomini stanno facendo diventare sempre più impersonale? In scena fino al 17 dicembre.

Dal 28 dicembre, Uomini stregati dalla luna, di Ammendola & Pistoia, regia di Silvio Giordani, con Fabio Avaro, Enzo Casertano, Lallo Circosta. Capodanno, i titolari di una piccola osteria e un insopportabile cameriere hanno il locale vuoto, eccezion fatta per il loro amico poliziotto Nicola, che ha appena chiuso la relazione decennale con la sua compagna. Ma una ragazza bellissima entra nel locale e... In scena fino al 28 gennaio 2018.

Dal 1° febbraio, Una moglie da rubare di Iaia Fiastri, regia di Diego Ruiz, con Stefano Masciarelli e Patrizia PellegrinoUn uomo in crisi con la propria moglie, maldestro e impacciato, rapisce la consorte del suo più grande nemico, cercando di salvare la faccia e il suo matrimonio. In scena fino al 25 febbraio.

Dal 1° marzo, Mamma... ieri mi sposo! (Twixt), di Clive Exton, regia di Pino Strabioli, con Sandra Milo, Gino Rivieccio, Fanny Cadeo, Marina Suma. Un uomo ha nascosto a sua madre di essersi sposato e a sua moglie di non aver detto delle nozze a sua madre. E' però costretto ad inventare ricorrenti viaggi di lavoro, mentre in realtà si incontra con l'adorata genitrice! In scena fino al 25 marzo.

Dal 27 marzo, Quattro donne e una canaglia, di Pierre Chesnot, regia di Nicasio Anzelmo, con Marisa Laurito, Corinne Clery, Barbara Bouchet e con la partecipazione straordinaria di Gianfranco D'angelo. L’amante abbandonata Kathrine cerca conforto nella moglie Brigida, provocando l’indignazione della prima consorte Barbara, mentre Walter è pronto a rifarsi una nuova vita con la giovanissima Roberta. In scena fino al 22 aprile.

Dal 26 aprile, Ieri è un altro giorno!, di Silvain Meyniac e Jean Francois Cros, regia di Eric Civanyan, con Gianluca Ramazzotti, Antonio Cornacchione e con Milena Miconi. Un avvocato si trova obbligato a dividere un intero giorno con l’individuo più incredibile che abbia mai conosciuto. E’ un incontro che cambierà la vita di entrambi. In scena fino al 20 maggio.

Dal 24 maggio, Tutte a casa, di Giuseppe Badalucco e Franca De Angelis, regia di Vanessa Gasbarri, con Paola Gassman, Mirella Mazzeranghi, Paola Tiziana Cruciani. Prima Guerra Mondiale, gli uomini sono al fronte e le donne diventano operaie, tranviere, segretarie. Una ricca signora decide di tenere in piedi l'azienda familiare, supportata solo da altre quattro donne. In scena fino al 17 giugno.

Al Teatro Manzoni di Roma, in Via Monte Zebio 14/c, stagione dal 15 settembre 2017 al 17 giugno 2018. Spettacoli dal martedì alla domenica.

Ulteriori informazioni: sito internet www.teatromanzoni.info - telefono 06.3223634 - ufficio stampa Valeria Buffoni

CHI E' DI SCENA TEATRALE