media & sipario - Omaggio a Rudolf Kortokraks, da Salisburgo a Tuscania per amore dell'arte

Questo sito utilizza cookies per facilitare la navigazione dei suoi utenti. Premendo il pulsante OK l'utente ne accetta l'utilizzo sul device

Sidebar

SPETTACOLI CONSIGLIATI

23
Mon, Oct

Omaggio a Rudolf Kortokraks, da Salisburgo a Tuscania per amore dell'arte

Strumenti
Carattere

La piccola cittadina laziale, più nota per la bellezza delle sue chiese romaniche, ha omaggiato l'artista tedesco con una mostra sulla "Scuola di Visione"

TUSCANIA - Non sono molti a sapere che Rudolf Kortokraks (1928-2014), nel 1981, trasferì da Salisburgo a Tuscania (in provincia di Viterbo) la Scuola di Visione, portando ogni estate centinaia di giovani artisti e creando così un vivace movimento culturale, proveniente principalmente dalla Germania.

rudolf kortokraks

Questo legame affettivo si è comunque mantenuto ed ha permesso, oggi, l'allestimento di una antologica - dal 1950 al 2010 - dedicata al docente/artista, considerato come "l'ultimo importante rappresentante del tardo espressionismo".

rudolf kortokraks

La mostra, organizzata da Actas Tuscania, è stata strutturata in un piacevole percorso teatrale in 26 opere, scelte personalmente da Kortokraks per una antologica allestita a Budapest pochi mesi prima della sua scomparsa.

sala teatrale

A queste opere la moglie Miriam Frank (presente all'inaugurazione della mostra) ne ha aggiunte altre 8, che rappresentano Tuscania, Vulci e il territorio circostante.

miriam frank

L'evento ha avuto il patrocinio del Forum Austriaco di Cultura dell'Ambasciata Austriaca e dell'Istituto di Cultura dell'Ambasciata della Repubblica Federale Tedesca, della Regione Lazio, del Comune e Pro Loco di Tuscania

catalogo

"Da Kokoschka a Kortokraks, da Salisburgo a Tuscania" - Mostra sulla Scuola di Visione, al Teatro comunale Il Rivellino di Tuscania (Viterbo), in Piazza Franco Basile 1.  

MOSTRE CONSIGLIATE