media & sipario - Cesarini Ristrutturazioni presenta: come difenderci dai primi freddi

Questo sito utilizza cookies per facilitare la navigazione dei suoi utenti. Premendo il pulsante OK l'utente ne accetta l'utilizzo sul device

Cesarini Ristrutturazioni presenta: come difenderci dai primi freddi

Strumenti
Carattere

Nel mese di ottobre le temperature scendono, arrivano le prime piogge autunnali e nelle nostre case ritornano i problemi che avevamo accantonato con l'arrivo della bella stagione. Accantonati non eliminati

ARTICOLO SPONSORIZZATO - Il caldo oramai è alle nostre spalle e quindi dobbiamo occuparci di alcuni dei problemi tipicamente invernali. La corretta coibentazione della nostra casa si traduce in una maggiore vivibilità, meno malattie di stagione e risparmio economico ed energetico. Occupiamoci, quindi, di come intervenire per eliminare la fastidiosa condensa.

Condensa, ma cos'è?

Si tratta di un fenomeno naturale, causato da una sostanziale differenza di temperatura tra due elementi in contatto tra loro, tipicamente lo sbalzo termico dovuto alla diversa temperatura tra gli infissi e l'interno del nostro appartamento, spesso sintomo di dispersione del calore.

Il cappotto termico 

Questa tipologia di isolamento è diventata fondamentale soprattutto dal 2009, quando in Italia è entrato in vigore l’attestato di certificazione energetica degli edifici, che assegna delle classi, tenendo presente sia l’isolamento termico sia la qualità degli impianti di riscaldamento. Il cappotto termico va ad influenzare in maniera decisiva il grado di isolamento termico dell’edificio. Applicabile sia all'esterno che all'interno, impedisce l’attacco degli agenti atmosferici al pacchetto murario e non permette quindi lo sviluppo di ponti temici, isolando qualitativamente l’edificio.

Come funziona?

All'edificio vengono applicati pannelli isolanti di vario materiale, coperti da un collante e da uno strato protettivo, la finitura viene realizzata con particolari intonaci. Così facendo, si eliminano i ponti termici, si proteggono le strutture dagli sbalzi termici, diminuendo fortemente i consumi di combustibile e al tempo stesso aumentando il comfort abitativo e infine limitando la formazione di condense e muffe.

Gli isolanti

Abbiamo in alternativa anche i trattamenti basati sugli isolanti. In commercio ce ne sono di più tipi: naturali vegetali o animali a minor impatto ambientale, naturali minerali e di sintesi. Questi ultimi sono molto leggeri ed hanno valori di conduttività termica estremamente bassi.

Volete verificare con un nostro esperto come meglio proteggere la vostra abitazione?

Contattateci ai numeri 0761.250172 o 348.3677481, oppure inviate una mail, corredata di tutti i dati utili, a info@cesarini.eu. Avrete un chiarimento tecnico ed un suggerimento utile che non vi costeranno nulla!

Ulteriori informazioni sulla ristrutturazione della vostra casa

sito internet www.impresacesarini.it - pagina facebook www.facebook.com/impresacesarini 

0
0
0
s2sdefault
eduardo.jpg