media & sipario - Ristrutturazioni Cesarini presenta: miglioriamo la casa e recuperiamo spazio

Questo sito utilizza cookies per facilitare la navigazione dei suoi utenti. Premendo il pulsante OK l'utente ne accetta l'utilizzo sul device

Ristrutturazioni Cesarini presenta: miglioriamo la casa e recuperiamo spazio

Strumenti
Carattere

Ci occupiamo questa settimana del soppalco, una scelta di "spazio" che non è solo funzionale per recuperare spazi che non ci sono, ma diventa anche bellezza e nuova suggestione visiva

ARTICOLO SPONSORIZZATO - “Quanto mi sarebbe utile avere un soppalco!”. Il sogno può divenire realtà se si abita in una casa con i soffitti abbastanza alti o si dispone di un sottotetto con altezze troppo basse per essere usato autonomamente. Oppure, ma questo è il caso meno usuale, se si è il fortunato possessore di un bel loft. 

A chi non piacerebbe poter disporre di un ambiente in più?

La camera da letto è uno stanzone pieno di scaffali, con libri dappertutto, armadio troppo pieno e un'ingombrante scrivania: soppalcando si trasferirebbe letto e cabina armadio sopra, si potrebbe realizzare un piccolo bagno e ricavare un comodo studio o un ufficio in casa. Il soggiorno è un open space dove è impossibile appartarsi, soppalcando si potrebbe ricavare una zona relax, comunque riservata. Se l'abitazione è un piccolo monolocale, soppalcando potrebbe diventare più vivibile, con la zona letto sopra e il living sotto. E i nostri esempi potrebbe continuare.

L'idea del soppalco nasce per soddisfare un'esigenza funzionale, ma quello di cui spesso non si è consapevoli è che le implicazioni che tale scelta comporta vanno molto al di là di questo concetto. Il nuovo ambiente comporta una modifica dello spazio interno e come tale va gestito, non solo dal punto di vista tecnico e distributivo, stilistico ed estetico, ma anche da quello emozionale e suggestivo. Come sappiamo il nostro modo di vivere la casa è proprio basato sulla “percezione” dei suoi spazi. Se la conseguenza di un abbassamento parziale del soffitto (si è abituati ad un soffitto alto) può essere una sensazione di oppressione, bisogna accuratamente scegliere il materiale in cui realizzarlo, studiare una particolare illuminazione e dedicare il tempo necessario alla scelta dei colori. Se non basta - stile della casa e budget permettendo - il piano di calpestio del soppalco può essere in vetro, la trasparenza attenua la percezione di "abbassamento". 

esempio di soppalco

Se il soppalco deve essere realizzato nel living, vi verrà chiesto se siete capaci di concentrarvi e “isolarvi” in una situazione aperta, in sinergia con la vita familiare, vivendo la casa come “cellula d'insieme” e non come una serie di “scatole” accostate (le stanze); questo pensiero è stato espresso da Le Corbusier, uno dei fondatori dell'architettura contemporanea. In architettura il soppalco si collega al tema della doppia altezza: un esempio illustre è quello che circa 70 anni fa realizzò proprio il celebre architetto francese con i “duplex” dell'Unitè d'Habitation di Marsiglia (appartamenti soppalcati con la zona letto aperta sul living sottostante).

Vi ricordiamo, a pratiche fatte e prima di iniziare i lavori, di contattate l'amministratore della vostra palazzina. Non è necessaria l'approvazione per un soppalco da parte dell'assemblea condominiale, ma è bene consegnare tutta la documentazione (pratica edilizia, verifiche strutturali) per evitare eventuali lagnanze da parte dei condomini.

Volete un appuntamento con un nostro esperto?

Contattateci ai numeri 0761.250172 o 348.3677481, oppure inviate una mail, corredata di tutti i dati utili, a info@cesarini.eu. Avrete un chiarimento tecnico ed un suggerimento utile che non vi costeranno nulla! Per ulteriori informazioni sulla ristrutturazione della vostra casa: sito internet www.impresacesarini.it - facebook @impresacesarini - instagram www.instagram.com/impresacesarini


Andrea Cesarini è il responsabile unico di Ristrutturazioni Cesarini, impresa di Viterbo che Andrea guida da più di 20 anni, con la rinnovata passione che solo un “figlio d’arte” può avere. L’azienda di famiglia è specializzata nella piccola o grande ristrutturazione, dalla semplice sostituzione degli infissi al completo rifacimento di ville e appartamenti. L’impresa che porta il suo nome è presente nel settore edilizio da più di 50 anni ed ha sviluppato una propria metodologia di lavorazione e gestione del cantiere: La ristrutturazione facile e garantita ®.

0
0
0
s2sdefault
pirandello.jpg