media & sipario - Cesarini Ristrutturazioni presenta: il rustico di campagna, come sceglierlo

Questo sito utilizza cookies per facilitare la navigazione dei suoi utenti. Premendo il pulsante OK l'utente ne accetta l'utilizzo sul device

Cesarini Ristrutturazioni presenta: il rustico di campagna, come sceglierlo

Strumenti
Carattere

A chi non piacerebbe trasferirsi in una bella casa di campagna. Il rustico deve essere rigorosamente d'epoca e da riadattare sulla base delle nostre esigenze: a volte è il desiderio di sempre, ma anche una scelta di vita

ARTICOLO SPONSORIZZATO - La ricerca è spesso lunga e difficile, si parte dall'individuare il luogo che abbia un bel paesaggio, preferibilmente non troppo lontano dalla città dove sono i parenti e con un paesino vicino. La casa deve essere esempio tipico di quella che viene definita “architettura minore”, o rurale, costruita senza progetto. In genere si trova un corpo centrale, più vecchio, a cui nel tempo si sono aggiunti altri volumi, secondo le esigenze del fondo e della famiglia. Spesso è abbandonata da tempo, per quegli stessi bisogni produttivi e sociali che l'avevano fatta costruire. Ci si augura che lo stato di degrado non costringa a scegliere fra demolirla e al suo posto farne una nuova, ma questo dipende, oltre che dai costi, da molte altre variabili, comprese quelle psicologiche. Infatti l'attrazione che questa tipologia architettonica esercita va quasi sempre al di là delle considerazioni strettamente pratiche, per collocarsi in quella sfera di decisioni che si prendono nella vita sostanzialmente per innamoramento, anzi per passione.

LEGGI ANCHE: Cesarini Ristrutturazioni presenta: andiamo ad abitare in un loft

C'è chi passa le domeniche per mercatini a cercare il pezzo antico, e chi le passa per anni a girare con le agenzie i dintorni dei paesini alla ricerca del casolare da trasformare; non è solo il desiderio di “fuga dalla città”e bisogno di verde, per questo basterebbe acquistare una villetta in stile rustico in una delle tante lottizzazioni suburbane con tanto di attrezzature sportive. E' l'amore per l'ambiente rurale e la sua storia, per la cultura popolare, l'architettura (pensiamo all'architetto Portoghesi attratto dal genius loci di Calcata, in provincia di Viterbo), o anche semplicemente l'attrazione per le antiche forme e materiali, testimoni di un passato che è possibile far rivivere. Forme e materiali diversi per ogni regione, a seconda del clima, delle terre con cui venivano fatti gli intonaci, delle pietre.

country house

Dopo lunghe ricerche si trova l'oggetto del desiderio, in collina, con il terreno intorno, piante di olivi e alberi da frutto: la volumetria originale è un cubo con i contrafforti agli angoli, su due piani, servito da una scala esterna in pietra su struttura a volta; muri in pietra, tetto in legno, coppi antichi e comignoli (camino anche in camera da letto! E il forno a legna riparato dalla scala). La cucina è dov'era quella preesistente, il soggiorno è nell'antica stalla: la mangiatoia ricoperta con assi di legno e cuscini è un divano (l'ultima ristrutturazione è degli anni '70, piastrelle di ceramica a coprire i mattoni di cotto originali, una finestrella ovale con infisso anodizzato rettangolare).

La casa ci piace, ma è disabitata da anni: si vede umidità di risalita a piano terra, umidità e muffa nel sottotetto, piccole crepe nella muratura. E' necessario il sopralluogo di un tecnico esperto di restauro e che sia anche a conoscenza della politica ambientale del Comune di pertinenza; se ci sono agevolazioni economiche per il recupero edilizio, recupero dei sottotetti, eventualmente Bonus Sisma, oltre alle note agevolazioni fiscali per le ristrutturazioni. Tutto da tener presente in vista di una ristrutturazione.

casa di campagna

Ma se lo stato di degrado è importante ci si prospetteranno le due classiche possibilità: demolire e ricostruire o ristrutturare. La prima ipotesi ci garantisce una casa nuova, il costo di nuova costruzione, con tutti i suoi vantaggi in termini di durata e di rispondenza alle ultime prescrizioni in materia di edilizia in campo energetico, sismico, ma una casa appunto “nuova”. Della casa che ci ha fatto innamorare non resterà nulla, solo il panorama. Nella seconda ipotesi, quella di ristrutturare, andranno fatti gli adeguamenti di legge, i necessari risanamenti (con le attuali tecnologie non c'è niente che non si possa risanare, a partire se necessario dalle fondazioni), è solo questione di costi. 

Per questi motivi una ristrutturazione/restauro importante può arrivare a costare quasi come una nuova costruzione, ma attenzione però: il valore di mercato di una casa felicemente restaurata, prodotto di nicchia, come tutti i pezzi unici, sarà certamente superiore. Ammesso e non concesso che - poi - vorrete separarvene.

Avete individuato un bellissimo rustico e volete il parere di un nostro esperto di ristrutturazione edilizia?

Contattateci ai numeri 0761.250172 o 348.3677481, oppure inviate una mail, corredata di tutti i dati utili, a info@cesarini.eu. Avrete un chiarimento tecnico ed un suggerimento utile che non vi costeranno nulla!

Per ulteriori informazioni sulla ristrutturazione della vostra casa:

sito internet www.impresacesarini.it - Facebook www.facebook.com/impresacesarini - Instagram www.instagram.com/impresacesarini/

0
0
0
s2sdefault
brecht.jpg