media & sipario - Ristrutturazioni Cesarini presenta: il grande fascino del "giardino d'inverno"

Questo sito utilizza cookies per facilitare la navigazione dei suoi utenti. Premendo il pulsante OK l'utente ne accetta l'utilizzo sul device

Ristrutturazioni Cesarini presenta: il grande fascino del "giardino d'inverno"

Strumenti
Carattere

Traduzione dal francese jardin d'hiver o dal tedesco wintergarden, nasce come serra per agrumi e piante sensibili al freddo nel Nord Europa, per poi trasformarsi in un suggestivo angolo di arredamento in natura dovunque

ARTICOLO SPONSORIZZATO - Il giardino d'inverno nel tempo ha conquistato chiunque, diventando un'opera d'arte assoluta, quasi un museo. Sono famose le “orangerie” di Versailles e delle Tuillerie, di Kensington, di Kew, il wintergarden del castello di Shonbrunn. In Italia, dove abbiamo esempi addirittura risalenti all'epoca romana, possiamo ammirare le “limonaie”di Villa Rapisardi o il famosissimo Giardino di Boboli. Grazie all'amore per le piante degli inglesi, hanno un grande sviluppo in epoca vittoriana. I più affascinanti sono in stile Liberty, in vetro e ferro merlettato in ardite volute, con vedute sempre più grandi, grazie allo sviluppo della produzione del vetro. La funzione ottocentesca di serra e orto botanico diventa in poco ricettiva e sociale, adibendo le costruzioni in ferro e vetro sulle terrazze e nei giardini a ristoranti e caffè. In epoca moderna sopravvive fisicamente nei giardini delle ville come costruzione indipendente o spazio esterno con copertura e pareti in vetro, direttamente collegato al salotto di rappresentanza. Potremmo sostenere che in nuce racchiude i principi dell'architettura organica: armonia del rapporto tra uomo e natura, sintesi tra interno e esterno, come nella casa Mairea di Alvar Aalto o nella casa Schminke di Sharoun.

Da serra a suggestivo spazio verde vivibile, che sia soggiorno, pranzo, cucina, studio, zona fitness o sala relax, posizionare un giardino d'inverno sul terrazzo o in giardino, o addossato alla parete esterna della casa, non è mai stato più attuale per vivere l'outdoor tutto l'anno. Sul mercato ne esistono di tutti gli stili e design, modulabili con le schermature di legge. Si tratta di una espansione dello spazio interno, ma può non essere considerato un aumento di cubatura, se rientra nei limiti di metratura indicati dalle norme di zona. E' anche conveniente se si considerano gli incentivi fiscali per la riqualificazione energetica degli edifici (ecobonus), rifinanziato anche l'anno 2019. La detrazione riguarda la spesa per l'acquisto della struttura e posa in opera della “serra bioclimatica” e delle schermature solari, ma attenzione: ci sono norme precise per la progettazione con parametri per l'ottimizzazione del risparmio energetico e prescrizioni che cambiano da comune a comune, per ottenere l'autorizzazione edilizia. Per il progetto è consigliabile interpellare sempre un professionista, esperto in architettura climatica e solare, che tenga conto anche del rapporto tra superficie finestrata e superficie calpestabile dell'ambiente da cui si accede al corpo aggiunto. In generale, per accedere al beneficio fiscale, lo spazio vetrato aggiuntivo deve essere non climatizzato, orientato a sud, apribile per minimo 1/3 della superficie totale vetrata (per evitare condensa è necessaria la ventilazione naturale), deve avere schermature ancorate, ma mobili, per evitare il surriscaldamento solare, infissi con taglio termico, vetri doppi o tripli. Dotarsi di una serra bioclimatica fa bene a noi e all'ambiente, ma prima di qualunque iniziativa è importante informarsi sulla fattibilità del vostro caso specifico (ufficio tecnico del comune), specie nel caso in cui vogliate trasformare una veranda.

Volete un appuntamento con un nostro esperto?

Contattateci ai numeri 0761.250172 o 348.3677481, oppure inviate una mail, corredata di tutti i dati utili, a info@cesarini.eu. Avrete un chiarimento tecnico o un suggerimento utile e non vi costerà nulla! Per ricevere ulteriori informazioni sulla ristrutturazione della vostra casa vi consigliamo di visitare il nostro sito internet www.impresacesarini.it. Non dimenticate di seguirci nei nostri social: facebook @impresacesarini e instagram impresacesarini


Andrea Cesarini è il responsabile unico di Ristrutturazioni Cesarini, impresa del viterbese che Andrea guida da più di 20 anni, con la rinnovata passione che solo un “figlio d’arte” può avere. L’azienda di famiglia è specializzata nella piccola o grande ristrutturazione, dalla semplice sostituzione degli infissi al completo rifacimento di ville e appartamenti. L’impresa che porta il suo nome è presente nel settore edilizio da più di 50 anni ed ha sviluppato una propria metodologia di lavorazione e gestione del cantiere: La ristrutturazione facile e garantita ®.

0
0
0
s2sdefault
abbado.jpg