media & sipario - "Baciami James". E puoi farlo anche dal palco, ma del Teatro Ghione di Roma

Questo sito utilizza cookies per facilitare la navigazione dei suoi utenti. Premendo il pulsante OK l'utente ne accetta l'utilizzo sul device

"Baciami James". E puoi farlo anche dal palco, ma del Teatro Ghione di Roma

Strumenti
Carattere

Nella sala romana va in scena il testo contemporaneo di Robert Farquhar, con la regia di Guglielmo Guidi, per la prima volta in Italia. Fino a domenica 20 gennaio 2019

IN SALA - La storia si consuma in una camera da letto, che affaccia sul mare, in una città britannica, nel corso di un weekend di pioggia. Eddie è un logorroico rappresentante che vive ancora con la mamma, Crystal è una bella donna che si è da poco lasciata alle spalle un matrimonio senza amore, durato dieci anni. Eddie, non si riesce nemmeno a capire come, persuade Crystal ad andare assieme in questo squallido bed and breakfast, dove discutere, svestirsi e rivestirsi, ordinare champagne e fare sesso. Il risultato non è tanto una commedia degli errori, ma di speranze e aspettative. È la storia di due persone sole, che trovano molto difficile capirsi, senza essere di volta in volta, spaventati, arrabbiati, egoisti o insoddisfatti. Entrambi nascondono, costantemente, il desiderio di una vera relazione rendendo il racconto umano e anche divertente, ma radicato di verità. Una pièce di drammaturgia contemporanea, comica e toccante, in cui si aprono improvvise zone di malinconia e tenerezza, raccontate senza sentimentalismi. 

BACIAMI JAMES di Robert Farquhar. Cast artistico: Franco Castellano e Nathaly Caldonazzo. Regia: Guglielmo Guidi. Scene: Tonino Di Ronza. Costumi: Rossella Aprea. Produzione: Gekon Productions.

Teatro Ghione di Roma, Via delle Fornaci 37, in scena da martedì 15 a domenica 20 gennaio 2019. Spettacoli alle ore 21, la domenica alle ore 17. Biglietti: a partire da 23 euro. Per ulteriori informazioni sullo spettacolo e sulla programmazione della sala: telefono 06.6372294 - sito internet www.teatroghione.it - relazioni con la stampa Maurizio Quattrini.

0
0
0
s2sdefault
eduardo.jpg