media & sipario - Flaminio Boni concede il bis con il secondo volume di recensioni teatrali

Questo sito utilizza cookies per facilitare la navigazione dei suoi utenti. Premendo il pulsante OK l'utente ne accetta l'utilizzo sul device

Flaminio Boni concede il bis con il secondo volume di recensioni teatrali

Strumenti
Carattere

Visti gli "applausi" ricevuti dal primo volume, il critico teatrale romano ha recentemente dato alle stampe la seconda raccolta di recensioni, dedicata alla stagione 2016/2017

LIBRI - "Recensioni teatrali - Volume II" è il titolo della seconda raccolta di "pareri" raccolti nel corso della stagione precedente e pubblicati online sul blog del critico. I migliori sono stati poi messi assieme - siamo certi anche meticolosamente revisionati - e portati su carta. "Nato come un omaggio al Teatro, il libro è divenuto un ottimo manuale a cui fare riferimento quando si cercano informazioni su di uno spettacolo, offrendo anche interessanti spunti di riflessione", leggiamo nelle note di accompagnamento a firma dello stesso Flaminio Boni. Il Volume II segue a distanza di circa un anno il suo predecessore (Flaminio Boni presenta: Un posto in prima fila in Teatro) ed è quindi ipotizzabile ci si trovi di fronte ad una prossima serialità.

flaminio boni

Flaminio Boni all'ingresso dell'AbaricoTeatro di Roma

La stagione teatrale oggetto di disamina è concentrata in 70 schede di altrettanti spettacoli che si sono affacciati dai palcoscenici romani, ma non solo quelli, visto che non sono così infrequenti le trasferte del critico su Milano, suddivisi per genere e tipologia: teatro classico, prosa, commedia e musical, ma anche danza e magia. E' facile in questi frangenti prediligere lo spettacolo che è più piaciuto, che risulta anche più semplice da raccontare. Va invece dato atto a Flaminio Boni di non essersi sottratto dal suo ruolo di "recensore", inserendo nel volume anche quelle "torte non ben lievitate" che possono sempre capitare nella vita di un pasticcere teatrale, anche di quello più esperto. Considerando poi che il recensore normalmente vede non meno di 50/60 spettacoli a stagione, è comunque sempre possibile, in considerazione della quantità, incontrarsi con una serata storta. In teatro, a differenza del cinema, non ci si può fermare e ripetere la scena, di conseguenza quello che è fatto, è fatto. E come tale viene registrato da chi osserva, con matita e taccuino. A questo proposito, Boni sta infatti riflettendo se inserire o meno, in futuro, anche recensioni inedite di "torte completamente bruciate o immangiabili", argomento molto delicato, vista la spiccata sensibilità di alcuni operatori.

"Recensioni teatrali - Volume II" è Una lettura piacevole, non necessariamente per gli addetti ai lavori, ma non per questo meno accurata, completata da un pensiero iniziale di Pino Strabioli. Autoprodotto, anche per non incorrere in eventuali condizionamenti, il libro è in distribuzione in maniera diretta, semplicemente contattando l’autore per accordarsi sulle modalità di consegna.

Ulteriori informazioni: pagina facebook https://www.facebook.com/flaminioboniteatro

(articolo e foto di Luciano Lattanzi - tutti i diritti riservati)

Protected by Copyscape

0
0
0
s2sdefault
morrison.jpg