media & sipario - Settima edizione di Musikè a Padova e Rovigo, un dialogo aperto fra tutte le arti

Questo sito utilizza cookies per facilitare la navigazione dei suoi utenti. Premendo il pulsante OK l'utente ne accetta l'utilizzo sul device

Settima edizione di Musikè a Padova e Rovigo, un dialogo aperto fra tutte le arti

Strumenti
Carattere

E' difficile per un giornale che deve attribuire una categoria agli eventi pubblicati riuscire a collocare la manifestazione di Padova e Rovigo: un incontro interdisciplinare tra forme artistiche diverse e in luoghi diversi

PADOVA - Musikè è un'esplorazione di linguaggi contemporanei (musica, teatro e danza incontrano letteratura, storia, effetti multimediali e perfino il circo) che si concretizza nelle province di Padova e Rovigo sotto forma di 13 spettacoli a ingresso gratuito, con artisti di fama internazionale. Dal 14 aprile al 29 novembre

Sarà il prestigioso Tölzer Knabenchor (il Coro dei ragazzi di Tölz) a inaugurare la settima edizione di Musikè sabato 14 aprile alle ore 21 nella suggestiva cornice del Tempio della Beata Vergine del Soccorso (La Rotonda) a Rovigo.

Venerdì 20 aprile alle ore 21, Teatro Comunale di Adria (RO), sarà la volta di uno degli artisti più popolari e più amati dal grande pubblico, Enzo Iacchetti, che presenterà il suo ultimo spettacolo multimediale, Libera Nos Domine, un’audace combinazione di più forme di espressione artistica.

Dal teatro-canzone di Enzo Iacchetti al teatro come redenzione nella vita di Salvatore Striano, uno dei più sorprendenti e irregolari attori nel panorama nazionale, che venerdì 27 aprile alle ore 11, presso l’Auditorium San Gaetano di Padova, sarà protagonista di un incontro riservato alle scuole superiori. L’incontro prende il titolo dall’autobiografia di Striano, La Tempesta di Sasà, in cui si sommano l’ultima opera di Shakespeare e il nomignolo dialettale dell’attore.

La letteratura e il teatro saranno al centro anche del quarto appuntamento della rassegna, venerdì 4 maggio nella Sala Rigolin del Censer di Rovigo, dove la compagnia Manifatture Teatrali Milanesi darà corpo e voce, con lo spettacolo Fuori misura, a un Giacomo Leopardi davvero sui generis. Lo spettacolo, pensato anche per gli studenti delle scuole superiori, avrà una doppia recita: la prima al mattino alle ore 11 per le scuole, la seconda alle ore 21 per il pubblico.

Sabato 12 maggio alle ore 21, tra gli affreschi cinquecenteschi della Sala dei Giganti al Liviano a Padova, il pianoforte di Dan Tepfer incontrerà le complesse geometrie di J.S. Bach nel concerto intitolato Goldberg Variations / Variations. Il progetto dedicato alle celeberrime Variazioni Goldberg verrà proposto da Musikè come unica data italiana dell’artista.

L’ensemble di percussioni Takt Time proseguirà il percorso di esplorazione di nuovi universi sonori mercoledì 30 maggio alle ore 21 al Teatro Comunale Aldo Rossi di Borgoricco (PD) nell’ultimo appuntamento di Musikè prima della pausa estiva.

Anche la ripresa autunnale, sabato 29 settembre alle ore 18 presso l’Auditorium Pollini di Padova, sarà affidata alla musica corale, con il più celebre dei cori di montagna: il Coro della S.A.T. (Società Alpinisti Tridentini). 

Aterballetto (foto di copertina), storica compagnia di Reggio Emilia attiva dal 1977, traghetterà il pubblico dalle atmosfere di montagna a una rilettura shakespeariana attraverso la danza: sabato 13 ottobre alle ore 21 presso il Teatro Ferrari di Camposampiero (PD) andrà in scena Tempesta, uno spettacolo capace di garantire la leggibilità della trama di Shakespeare senza rinunciare ad aperture visionarie.

Il concerto di venerdì 26 ottobre alle ore 21, presso il Teatro Filarmonico di Piove di Sacco (PD), sarà l’occasione per omaggiare nuovamente la figura di Gioachino Rossini con un quintetto di fiati formato da musicisti italiani di fama internazionale (componenti dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma e della Royal Concertgebouw Orkest di Amsterdam).

Il ricordo della Prima Guerra Mondiale riecheggerà sabato 3 novembre alle ore 21, Teatro Balzan di Badia Polesine (RO), nella cantata La Grande Guerra vista con gli occhi di un bambino per coro, soprano, voce narrante, tromba, pianoforte e percussioni, liberamente tratta dal quaderno di scuola di Giuseppe Boschet e da parole e versi di Anna Achmatova e Nelson Mandela. La musica di Claudio Ambrosini accompagnerà la voce narrante di Sandro Cappelletto. La parte solistica sarà affidata al soprano Sonia Visentin che si esibirà insieme al coro Coenobium Vocale.

Nello stesso mese un altro appuntamento con la musica corale: venerdì 9 novembre alle ore 21 il coro inglese Tenebrae, diretto da Nigel Short, si esibirà nella Chiesa di S. Maria dei Servi a Padova, proponendo un programma sacro per metà italiano e per metà inglese, dedicato alla musica tardorinascimentale di Gesualdo da Venosa e William Byrd.

Il dialogo tra le arti culminerà nello spettacolo The Naked Clown della compagnia ungherese Recirquel, in programma martedì 27 novembre alle ore 21 al Teatro Sociale di Rovigo.

Il jazz di Richard Galliano sarà il protagonista dell’evento conclusivo di Musikè, giovedì 29 novembre alle ore 21 nella Sala Petrarca del Multisala Pio X (MPX) di Padova. Tutti gli spettacoli sono a ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria sul sito www.rassegnamusike.it

Ulteriori informazioni: telefono 345.7154654 - mail info@rassegnamusike.it - sito internet www.rassegnamusike.it - ufficio stampa Studio Pierrepi

0
0
0
s2sdefault
chiedimi.jpg