media & sipario - Una nuova veste (e si vede veramente tutta!) e programmazione per il Parioli Theatre Club di Roma

Questo sito utilizza cookies per facilitare la navigazione dei suoi utenti. Premendo il pulsante OK l'utente ne accetta l'utilizzo sul device

Una nuova veste (e si vede veramente tutta!) e programmazione per il Parioli Theatre Club di Roma

Strumenti
Carattere

Fino a poco tempo fa era il Teatro Parioli "Peppino De Filippo", ora è il Parioli Theatre Club: una sala completamente rinnovata e con una programmazione rivista per la nuova mission artistica

ROMA - Il Teatro Parioli ha deciso di smarcarsi dai limiti imposti dal classico panorama teatrale e ha posto al centro delle sue attività un cartellone dove varie arti si mescolano tra loro: live show, spettacoli interattivi e immersivi, teatro indie, stand up comedy e concerti. Un cambiamento che passa attraverso un'azione pratica: le poltrone della platea hanno ceduto il posto a tavoli e divanetti, in una sala che ospita anche il bar dove esperti mixologist prepareranno raffinati drink e il pubblico potrà anche assaporare dei gustosi piatti, abbinando all'esperienza culturale anche un percorso enogastronomico. 

Tre i filoni che sono stati scelti per questo primo anno del Parioli Theatre Club: le rassegne Teatro Indie, dirette da Alessandro Bardani e Francesco Montanari; la Stand Up Comedy, la cui direzione artistica è affidata ad Altra Scena, ed eventi dallo spiccato contenuto culturale. Un cambiamento che si pone come principale obiettivo quello di creare un modo nuovo di proporre contenuti culturali, mixando vari linguaggi performativi fino ad oggi fruiti in compartimenti separati.

La stagione

26 e 27 ottobre - B.L.U.E – Il Musical completamente improvvisato. Improvvisazione teatrale con I Bugiardini
Divertente, brillante, entusiasmante, sono queste le caratteristiche che rendono  B.L.U.E. uno spettacolo irripetibile. Grazie ai suggerimenti del pubblico, ogni sera gli attori e i musicisti improvviseranno testi, coreografie, canzoni, musiche rendendo ogni replica unica e diversa dalle altre. Ad accompagnare gli attori in questa  impresa sarà una band dal vivo, senza spartiti da seguire perché tutto è dettato da ciò che accade sul palco ogni singolo momento. Un musical unico e imperdibile. In replica anche il 21 dicembre e il 22 febbraio 2019.

28 ottobre - CARMINA BURANA. Direttore Pier Giorgio Dionisi, Coro Nuova Arcadia di 80 elementi, Orchestra Ex Dogana
Soffia forte il vento della musica classica, ad Ottobre tornano in scena I Carmina Burana, sotto la sapiente direzione del maestro Pier Giorgio Dionisi. Dopo il successo del Requiem di Mozart realizzato nella Basilica di San Lorenzo Fuori Le Mura, il maestro approda al Parioli Theatre Club. Il grandioso brano immortale nell'edizione unica di Carl Orff sarà eseguito da un ensemble di oltre 100 elementi, in una magistrale esecuzione dal vivo.

3 novembre - VALERIO LUNDINI LIVE di e con Valerio Lundini
Tra una spiacevole corsa in taxi per raggiungere il teatro e una gara di laicita fra due appassionati di Papa Francesco; tra un "Ted Talk" all’americana su frasi fatte e social network e improvvisi quiz televisivi con verbosi concorrenti telefonici, Valerio Lundini mette in piedi lo spettacolo "Penultima Data del Tour Mondiale", in cui rivivono e convivono forzatamente tra loro alcuni deg

15 novembre - GOODBYTOTTI di Marco Castaldi, Josafat Vagni e Filippo Santaniello, regia di Marco Castaldi e Josafat Vagni
Peppe ha 38 anni è single per scelta altrui, senza posto fisso, ma con una fissa: la Roma e il suo Capitano. Il ritiro dal calcio di Totti segnerà la fine della sua gioventù. E’ pronto al salto nell’età adulta? Tra aste fantacalcistiche monocolore e amori annebbiati dai fumogeni delle trasferte, Peppe si racconta attraverso le gesta del numero 10 giallorosso, dando vita ad un viaggio tragicomico. E se la sua sciarpa della Roma, adesso, fosse troppo stretta?

16 e 17 novembre - CAPUT MUNDI
Sapienza nell’essere e competenza nel fare. Il gesto si fa teatro, il sorriso si fa complicità, l’abito si fa opera d’arte e il nudo si fa poesia: ecco a voi il Caput Mundi. Giunto alla sua quinta edizione ha visto esibirsi più di 120 artisti di calibro internazionale, imponendosi come un evento “sofisticato”, di grandissimo impatto mediatico. Citiamo i nomi più conosciuti: Jett Adore, Vicky the Butterfly, Loulou D’vil, Medianoche, Mr Gorgeous, Janet Fischietto, Michelle l’Amour, Russell Bruner.

23 novembre - PUBBLIC SERVICE BROADCASTING
Dopo le fortunate date dello scorso autunno, i Public Service Broadcasting tornano in Italia per soli tre appuntamenti tra cui quello al Parioli Theatre Club. Il trio londinese prosegue il tour che ha accompagnato l’uscita dell’album Every Valley, che nell’estate del 2017 è arrivato alla quarta posizione della top 10 inglese e ha avuto il suo culmine nello show nella prestigiosa Royal Albert Hall, andato sold out nel giro di poche ore.

24 novembre - LE DISSOLUTE ASSOLTE, ideato, scritto e diretto da Luca Gaeta
Lo spettacolo nasce dall’idea di Luca Gaeta di mettere in scena la figura del Don Giovanni dal punto di vista femminile dando voce alle sue conquiste. Per far questo il regista ha immaginato un luogo ideale dove far parlare un “catalogo” di donne bellissime, seducenti e sedotte. E’ stato così creato un luogo metafisico in grado di portare la dinamica del gioco sessuale al centro del progetto,dove far vedere carne, bocche, deliri, perdizione, dissolutezza e infine paradisiaca assoluzione. Il pubblico si muove con occhio curioso dentro una sorta di “Tunnel of Love” all’interno del quale vede delle donne e ascolta le loro storie. La nostra recensione

30 novembre - LA PIU' MEGLIO GIOVENTU' di e con Francesco Montanari e Alessandro Bardani
Un divertente reading. Rappresenta il lato più leggero e dissacrante della scrittura di Bardani e Montanari, con uno stile che si ispira a film come “Clerks” e “Coffee and cigarettes” e al teatro canzone di Gaber. Non mancano richiami a Woody Allen, Ben Stiller ma anche Pier Paolo Pasolini, Marco Tullio Giordana (“La meglio gioventù”) e a Samuel Beckett (“Aspettando Godot”). Francesco e Alessandro nei panni di loro stessi, si ritrovano a scambiare opinioni sul mondo che li circonda, a esprimere e condividere ansie del tempo attuale, parlando apertamente a ruota libera, con un’unica convinzione: “Dobbiamo sistemare le cose… Ma domani però, tanto c’è tempo…”, in un'atmosfera che vede mischiare sacro e profano. Battute fulminanti, sarcastiche, ironiche e frizzanti sono alla base del reading.

1 dicembre - FREAK CIRCUS E LE BAL SURREALIST
L’incredibile show portato in scena da mostruose creature, capaci di impressionare per l’aspetto insolito ma anche, o soprattutto, con l’eccezionalità della loro arte.  Unico esemplare in Italia, The Freaks Circus è’ l’incontro tra circo e musical, in uno spettacolo emozionante, coinvolgente e sempre diverso, che ha come protagonisti nani, donne barbute, fratelli siamesi, mangia fuoco, contorsionisti, uomini tatuati e molte altre figure assolutamente sensazionali.

3 dicembre - TI AMO SEI PERFETTO ORA CAMBIA con Daniele Derogatis, Piero De Blasio, Stefania Fratepietro, Valeria Monetti, regia Marco Simeoli
Dopo oltre cento repliche in tutta Italia la Compagnia AMO torna in scena per l'ultima volta con questo spettacolo cult. Che cosa avete pensato al primo appuntamento? Volevate scappare ma non trovavate la scusa? Tu piacevi a lei… ma forse lei mentiva. Lei piaceva a te…. ma le puzzava il fiato. Mentre ti baciava sei sicuro che stesse pensando a te? E mentre la baciavi tu, hai pensato: “Oddio somiglia a mamma!” Sull’altare avresti voluto dire no? Potevi farlo… ma non lo hai fatto! Forse perché eri innamorata. O hai solamente perso l’occasione giusta per dirlo? Per il primo anniversario avresti voluto regalarle un viaggio di sola andata per la Papuasia? Non preoccupatevi, non siete i soli. E non pensate di essere cattivi, siete semplicemente realisti e, forse, anche, a modo vostro, un po’ romantici! Se sapete rispondere a queste domande e se volete rispondere a queste domande, venite a teatro e potrete dire anche voi: “Ti amo, sei perfetto, ora cambia!”

6 e 7 dicembre - MARCO PASSIGLIA LIVE di e con Marco Passiglia
Cento Minuti di monologhi e canzoni comiche, riflessioni folli e momenti emozionanti. Uno spettacolo adatto a tutti, in cui si ride molto, perché si scardinano tutti quei meccanismi che ci impediscono di godere delle nostre piccole vittorie, che poi sono i nostri piccoli e meravigliosi miracoli. Uno spettacolo coinvolgente, nel quale la comicità è il mezzo per arrivare a noi, fino alla parte più nascosta, quella in cui c’è il ricordo di quando avevamo il coraggio di essere felici e di ridere, anche di noi.

14 dicembre - THE SPLEEN ORCHETRA
“Un circo freak all’insegna dell’immaginario Timburtonesco. Atmosfere gotico fiabesche e brani tratti dai più celebri film di Tim Burton eseguiti dal vivo”. The Spleen Orchestra è un progetto musical-teatrale che omaggia, con un linguaggio proprio, l’immaginario poetico del regista Tim Burton. Trucchi costumi, scenografie, proiezioni ed effetti speciali per un folle viaggio, sulle note dello straordinario autore delle colonne sonore Danny Elfman. L’idea è quella di raccontare il celebre regista attraverso un linguaggio musicale e scenico mantenendo intatto lo spirito poetico delle pellicole. Cercando di riproporre, con un taglio “indie”, l’immaginario musicale e visivo di estrema ricchezza e complessità per un vero e proprio viaggio attraverso i film di Tim Burton. Ogni spettacolo è un’occasione per testare, cambiare, migliorarsi, ma anche per acquisire consapevolezza delle straordinarie potenzialità del progetto nonché dell’assoluta unicità.

15 dicembre - ROYAL BURLESQUE ACADEMY
Royal Burlesque Revue è il format di intrattenimento Retrò per eccellenza. Debutta nel 2009 a Milano riscuotendo da subito un enorme successo da parte del pubblico. Una sorprendente programmazione dal gusto retro-chic, diverte lo spettatore con elegante sensualità e ironia Burlesque, ed è accompagnata delle note di brani musicali senza tempo.

20 dicembre - DANIELE FABBRI LIVE - IL TIMIDO ANTICRISTO
Lo spettacolo affronta con libertà e spregiudicatezza “il clero che è in noi”, partendo dalla sua personale storia familiare e ricavandone il seme dell'universalità per entrare nell'analisi della vita di tutti, proseguendo la tortuosa ricerca del bene, ma illuminando la via con una luce ben poco spirituale.

22 dicembre - L'UOMO CHE BEVEVA TROPPO di e con I Bugiardini
Un omaggio al genio di Alfred Hitchcock con il loro spettacolo, L'uomo che beveva troppo. Un'opera davvero unica, ispirata ai lavori di uno dei più importanti maestri del cinema, prenderà vita sul momento e vi offrirà una serata in cui non mancheranno suspense e colpi di scena. Una storia completamente improvvisata che metterà spesso gli attori davanti a scelte difficili ma inevitabili. Un intreccio narrativo nel quale, tra dubbi e ambiguità, presunti colpevoli e falsi innocenti, non sarà facile rimanere completamente lucidi. Un autentico cocktail di risate ed emozioni. Una serata che sarà per voi difficile da dimenticare e per loro, probabilmente, da ricordare.

Dal 27 al 29 dicembre 2018 - LA VEDOVA ALLEGRA VA DA MAXIM'S
In questa versione rivisitata de La Vedova Allegra verranno eseguiti i brani più belli e più celebri della famosa Operetta di Franz Lehar; dall'entrata di Danilo, attorniato dalle bellissime ballerine di Maxim's, al romantico e famosissimo duetto “Tace il labbro”; dal divertente e scanzonato brano “È scabroso le donne studiar”, al travolgente e spregiudicato ballo francese, il can can. I personaggi fluiranno in palcoscenico arrivando dalla platea, vivendo parte delle loro vicende, fra litigi per alcuni e dialoghi amorosi per altri, attorniati dal pubblico che avrà la sensazione di essere immerso nella trama come se ne facesse parte.
Una Vedova Allegra un po' speciale, un quadro colorato e festoso nella cornice del famoso locale parigino, Maxim's, un quadro coloratissimo composto da sfumature romantiche, inebrianti e festose danze e personaggi buffi, un'altalena di emozioni che il pubblico porterà a casa con sé come fosse di ritorno da un viaggio in un'altra epoca, la Belle Époque!

17 gennaio 2019 - VELIA LALLI LIVE – DISCORSI DA BAR categorie del delirio quotidiano
Un gatto entra per caso nella tua vita e te la cambia: scopri di adorarlo come una divinità. E così, improvvisamente, appartieni ad una categoria: sei diventata gattara. Finalmente sei classificabile, puoi far parte anche tu di gruppi settoriali e oltranzisti sui social, adesso fai parte di una grande comunità, che ti sostiene e ti fa sentire importante. Ti senti come se fossi gay. Prima eri solo una donna. Una donna senza qualità: non madre, non femminista, non abbastanza gnocca. Te la potevi prendere al massimo con le ciccione. Mentre adesso, dalla tua posizione social, puoi discriminare altre categorie, puoi insultare qualcuno anche tu: basta che non sia amante dei gatti. E che non sia gay.

6 febbraio - CARL PALMER & GOBLIN
La storia musicale di Carl Palmer è legata al progressive-rock inglese e la sua batteria ha accompagnato negli anni grandi band quali Atomic Rooster, The Crazy World of Arthur Brown, Asia ed ovviamente Emerson, Lake & Palmer. Con queste premesse non è difficile affermare di trovarci di fronte ad uno dei più grandi batteristi della storia del rock. Unico membro ancora in vita degli ELP ripercorre con il suo show la gloriosa carriera della band proponendo le hits che li hanno reso celebri come Tarkus , Lucky man, Fanfare of the common man, Welcome my friends e molte altre. Ad accompagnarlo Paul Bielatowicz e Simon Fitzpatrick e per la prima volta alla voce Lino Vairetti degli Osanna.
La vita dei Goblin è stata costellata di separazioni, riunioni e diverse line-up che hanno caratterizzato la tortuosa storia di questo gruppo negli ultimi quasi 40 anni di attività. Claudio Simonetti'co-fondatore della band viene considerato il maestro delle colonne sonore di film horror e propone una scaletta con tutte le canzoni più famose, da Profondo Rosso a Susphiria, Phenomena, Tenebre, La notte dei morti viventi e molte altre. La line up della band è completata da Bruno Previtali, Cecilia Nappo e Titta Tani. Durante la serata Carl Palmer e Claudio Simonetti suoneranno anche insieme  per rendere quest’evento unico e memorabile.

14 febbraio - L'AMORE E' UNA SOSTANZA STUPEFACENTE con Paola Pessot e Paolo Bocci, di Paola Pessot e Alessandro Bardani
Perché dire “Io muoio d’amore per te”, invece di dire “io vivo d’amore per te?”. Semplice: “perché l’amore… t’ammazza!”. Sono passati tre mesi esatti da quando Corrado ha chiesto a Beatrice di sposarlo e tutto ciò che lei è riuscita a rispondergli è stato: “No. Non lo so. Comunque… Grazie!” Tra depressioni e picchi d’entusiasmo Bea riflette ad alta voce, in modo ironico e irriverente, sulla realtà che la circonda, su sé stessa, sull’amore. Un vero e proprio flusso d’in-coscienza interrotto dai ricordi del suo passato. Una sorta di stand-up comedy involontaria… dove il pubblico, empatizzando con la protagonista, ride insieme a lei dei suoi maldestri tentativi di vincere la solitudine e concedersi all'Amore, quello vero.

21 febbraio - FRANCESCO ARIENZO LIVE - DISAGISTICA CONTEMPORANEA
Nel monologo descrive il suo mondo nel quale si diverte a ribaltare l’ovvio e a esaltare gli stati d’animo, anche quelli negativi, in modo cinico e delicato, confessa tutta la sua inadeguatezza a una realtà che lo vorrebbe più estroverso e più sicuro di sé stesso. Niente di più difficile per lui che sembra trovarsi a suo agio solo quando viene sopraffatto dalla paura, dall'ansia, dalle molteplici ossessioni e da varie, e spesso infondate, preoccupazioni. Stati d'animo indispensabili per raccontare il suo rapporto con l’invidia, con le buone azioni e con quello che dovrebbe essere, secondo lui, il vero messaggio di Gesù. Francesco Arienzo intraprende il percorso teatrale portando in scena numerosi spettacoli, di cui oltre che attore è spesso autore e regista: negli ultimi anni si innamora della stand-up comedy.

7 marzo - ANDREA DE ROSA
Dopo i successi delle passate edizioni Andrea De Rosa torna sul palco con un'arringa tragicomica in cui raccoglie il meglio (e il peggio) dei suoi primi quindici anni di carriera attoriale, ironizzando su se stesso e ciò che lo circonda.

14 marzo - MAURO FRATINI LIVE. Il teschio di piombo. Quando Padre Pio camminava scalzo
Con Dio abbiamo perso la connessione, Marx non da più segnali, quindi solo Padre Pio ci potrà salvare dai subdoli pericoli della contemporaneità. Un acrobatico tentativo di restare in equilibrio, tra reale e virtuale, dondolando insicuri sul filo del cinismo della stand up comedy e dell’idealismo della sit down tragedy. Analisi pseudo seria di ciò che ci costringe a vivere in una continua frustrazione, e ricerca di strategie iperboliche per tentare di sopravvivere. Stand up, Sit down, si dondola tra le risate disperate e scenari di tragica comicità. Sempre alla ricerca di una risposta definitiva da condividere con un post intitolato: Vita.

28 marzo - COPPIA APERTA QUASI SPALANCATA di Dario Fo e Franca Rame. Diretto e interpretato da Lidia Miceli e Alessandro Moser, con la partecipazione straordinaria di Massimo Di Michele
E’ chiaro nella narrazione della storia lo spunto autobiografico della coppia di artisti che, per loro stessa ammissione, hanno vissuto a più riprese momenti turbolenti nel corso della loro relazione. Drammi e contrasti che conosce bene chiunque abbia avuto una relazione amorosa, talvolta percepita come fuga estatica dalla realtà, talvolta come pure follia utopistica. In questo viaggio all’ interno delle dinamiche sentimentali tra due individui, affrontato in modo assolutamente ironico, in uno spazio astratto che è quello della memoria della protagonista, il testo assume un carattere universale, rifrangente.

7 aprile - FRANCESCO FOTI - NIUIÒRC NIUIÒRC
Un testo nato dal diario di una lunga permanenza a New York: 40 giorni di esplorazione e indagine, alla ricerca di un’anima, quella della città, attraverso varie «fasi di avvicinamento». Cioè lo spaesamento iniziale, l’impatto con l’immensità e l’inevitabile carica energetica che solo la Grande Mela riesce a trasmettere. E che, se non annienta, fortifica sul serio. SE CE LA FAI A NEW YORK –«If you can make it there…» Se ce la fai a New York ce la fai ovunque. Pare che la storica canzone continui a trovare conferme: la città dalle mille luci e dagli svariati milioni di volti accoglie (sempre), trita (per lo più) e restituisce alla vita (in molti casi) chiunque vi si tuffi a capofitto in cerca di… sé stesso?! Questo è in sintesi «Niuiòrc Niuiòrc», lo spettacolo teatrale di Francesco Foti tratto dal suo diario di viaggio nella Grande Mela.

Dal 18 al 20 aprile - GIORGIO MONTANINI LIVE di e con Giorgio Montanini
Il comedian più irriverente del panorama italiano, l'unico che ha portato la sua dissacrante comicità senza censure in tv, torna quest'anno con un nuovo spettacolo. Niente orpelli scenici, nessuno specchio per le allodole. Sul palco, con il Nemico Pubblico nazionale, Giorgio Montanini rispetta rigorosamente le caratteristiche della satira e le celebra una per una. Un mix di riflessioni dalla comicità tagliente per smontare tutti i luoghi comuni e le certezze che accomunano il nostro benpensante Paese.

9 maggio - PIETRO SPARACINO LIVE – DIODEGRADABILE: il potere logora chi ce l'ha, di e con Pietro Sparacino
All’alba dei trentacinque anni, con un figlio di dieci anni, una separazione alle spalle, una nuova compagna e oltre dieci anni di palco e comicità, Pietro intraprende un viaggio intimo e personale, mettendo in luce le contraddizioni del potere inteso in tutte le sue forme: il potere economico, il potere politico, il potere esecutivo ma anche il potere di seduzione, il potere decisionale, il potere sociale, il quarto e il quinto potere; il potere d’acquisto, il potere al popolo, l’abuso di potere, il volere è potere.

Al Parioli Theatre Club di Roma, in Via Giosuè Borsi 20, stagione dal 20 ottobre 2018 al 9 maggio 2019. Per ulteriori informazioni sugli spettacoli e sulla programmazione della sala: sito internet www.pariolitheatreclub.it - pagina facebook www.facebook.com/pariolitheatreclub/ - ufficio stampa Rocchina Ceglia. [foto di Daniele Cara e Luana Belli]

0
0
0
s2sdefault
picasso.jpg