media & sipario - Festival del Teatro FITA: 23° Premio Città di Viterbo, da domenica 14 ottobre

Questo sito utilizza cookies per facilitare la navigazione dei suoi utenti. Premendo il pulsante OK l'utente ne accetta l'utilizzo sul device

Festival del Teatro FITA: 23° Premio Città di Viterbo, da domenica 14 ottobre

Strumenti
Carattere

Annuncio dell'ultimo momento per la manifestazione di teatro amatoriale viterbese, edizione di fatto regionale, per la seconda volta Memorial Francesco Mencaroni. In scena dal 14 ottobre per sei domeniche 

VITERBO - Conferenza stampa convocata in tutta fretta, si va in scena appena dopo 5 giorni, per annunciare che la 23° edizione del Premio Città di Viterbo - Festival del Teatro FITA (Federazione Italiana Teatro Amatori) si può fare, anzi si fa. Il presidente provinciale Fita Viterbo, Bruno Mencarelli, racconta di conseguenza la genesi di una rassegna che non si poteva fare, ma che all'ultimo momento è stata recuperata, anche grazie al supporto del sindaco di Viterbo, Giovanni Arena.

conferenza stampa

Superati i problemi organizzativi, è stato messo assieme un cartellone guardando principalmente al territorio limitrofo, ovviamente rigorosamente amatoriale: in totale sei appuntamenti, tutti domenicali e tutti alle ore 18, con sipario aperto all'Auditorium universitario. La cerimonia di premiazione, invece, nella Sala Regia del Comune di Viterbo (in Piazza del Plebiscito), di domenica mattina alle ore 11.

Il cartellone del Premio

14 ottobre - "Matrimonio... Gioie e dolori" di Annibale Izzo, liberamente tratto da "Le sorprese del divorzio" di Bisson e Mars, regia di Vittorio Sensi. In scena la Compagnia Teatro Popolare di Tarquinia.
Cosa può succedere all'interno di un nucleo familiare quando gli equilibri vengono sconvolti da un suocero dinamico ed esuberante, costretto suo malgrado a convivere in ambienti pieno di “donne” piacenti?

21 ottobre - Sugo finto di Gianni Clementi, regia di Enzo Ardone. In scena Antonella Rebecchi e Stefania Giayvia (La Bottega dei Reb - Ardò di Roma).
La compagnia romana continua nella propria esplorazione dei testi di Gianni Clementi, l'autore contemporaneo più rappresentato in campo amatoriale, cimentandosi stavolta con l'amaro rapporto tra due sorelle, l'una parsimoniosa, l'altra gaudente, fino a quando... 

28 ottobre - La spallata di Gianni Clementi, regia di Salvatore Margiotta. In scena l'Associazione Culturale Il Teatro - Roma.
Anni '60, una famiglia si trova a dover affrontare un grave lutto e, di conseguenza, la necessità di doversi inventare una nuova impresa, solo che la scelta di impresa è "funebre". Una commedia intensa, ricca di umanità, affascinante e straordinaria come solo può esserlo la realtà.

11 novembre - Il nome del figlio di Roberto Percoco. In scena Il Piccolo Teatro di Terracina - Latina.
La compagnia torna a cimentarsi con il Premio viterbese, dopo averne vinto la 21° edizione, stavolta con un testo originale. Sta per nascere un figlio ed il padre è sicuro che sarà maschio! Ma lo sconcerto nasce allorquando lo stesso padre comunica ai parenti il nome che ha deciso di mettere al bimbo. Un nome imbarazzante che rievoca memorie storiche non troppo chiare.

18 novembre - Dante... all'inferno! Parodia di uno strano viaggio scritta e diretta da Giovanni Proietti. In scena I Commediari di Bomarzo. 
Una rilettura in chiave comica del classico dantesco. Situazioni paradossali e grottesche per una scorribanda che parte dalle famose terzine infernali per finire in un gioco corale di manipolazione e dissacrazione, sperando di riuscire a “riveder le stelle”.

25 novembre - Sogno di una notte di mezza estate di William Shakespeare, regia di Pino Luongo. In scena la Compagnia Teatrale FAVL - Viterbo.
Quando amiamo si dice che si sogna perché non vediamo più la realtà per quella che è. Non prendiamo le “cose che accadono come “sogni”, “illusioni”, “ombre”. È una notte di malie, di inganni, di coppie che si perdono e si ritrovano, di amori delusi e di esilaranti errori, di impulsi incontrollabili, che prendono il sopravvento sulla ragione.

2 dicembre - Premiazione delle compagnie con sorpresa teatrale.

All'Auditorium dell'Università della Tuscia di Viterbo, Via Sabotino, rassegna da domenica 14 ottobre a domenica 2 dicembre 2018. Spettacoli alle ore 18, premiazione alle ore 11. Per ulteriori informazioni sulla rassegna e sugli spettacoli: sito internet www.fitaviterbo.it - pagina Facebook www.facebook.com/Fita-Viterbo-571536849590193.

0
0
0
s2sdefault
pasolini.jpg