media & sipario - Le destin de Carmen. In canto e danza al Teatro Unione di Viterbo

Questo sito utilizza cookies per facilitare la navigazione dei suoi utenti. Premendo il pulsante OK l'utente ne accetta l'utilizzo sul device

Le destin de Carmen. In canto e danza al Teatro Unione di Viterbo

Strumenti
Carattere

Secondo appuntamento della stagione operistica della sala comunale viterbese. Va in scena la celebre zingara di Georges Bizet per la regia e l'adattamento di Roberto Cresca. In data unica

IN SALA - "Carmen" è una delle opere più rappresentate al mondo e si colloca perfettamente - per la struttura del libretto - nel "filone" delle opere con grandi (e tragiche) protagoniste femminili. Non sfugge a questo destino la gitana Carmen (interpretata da Karina Demurova) e il racconto delle sue passioni, dei suoi amori, delle sue decisioni in nome della libertà.

le destin de carmen

Note di regia: "Carmen è uno dei primissimi esempi di femminicidio nell’opera lirica, un tema così attuale e così drammaticamente quotidiano sul quale, purtroppo, siamo costretti a fare i conti. Pochi giorni fa, in occasione delle celebrazioni per la festa della donna, in tutto il mondo ci sono state manifestazioni al grido ‘non una di meno’ proprio per cercare di fermare questa drammatica escalation di omicidi ai danni delle donne. Anche nell’opera di Bizet, il protagonista maschile, Don Josè, è incapace di gestire l’indipendenza e la forza volitiva della sua amante ed è in questa incapacità, nella debolezza psichica, che si impone la violenza. I violenti sono da sempre i più deboli quelli che vengono sopraffatti dalla forza delle idee, del coraggio e dell’indipendenza: possono uccidere il corpo ma non uccideranno l’ideale. Per questo l’opera Carmen è tuttora attualissima perché nessuno può uccidere la forza della libertà”.

roberto cresca in scena

LE DESTIN DE CARMEN di Georges Bizet. Libretto: Henri Meilhac e Ludovic Halévy. Musica: Georges Bizet. Adattamento e regia: Roberto Cresca. Cast artistico: Karina Demurova, Roberto Cresca, Alessio Quaresima Escobar, Arianna Cimolin, Noema Erba, Massimo D’Alessio, Michel Berinucci, Fabio Lanno, Francesca Candy. Orchestra sinfonica: EtruriÆnsemble. Corpo di ballo e coreografie: Emanuela Boni, Ilaria Pofi e Salvatore Coccia. Maestro sostituto: Nicola Della Santina. Direttore: Alan Freiles. Allestimento: Mythos Opera Festival per il Teatro dell’Unione di Viterbo. Direttore di produzione: Massimo D’Alessio. Scenografo: Alice Oliva. Scene: Sulla Luna. Costumi: Angela Chezzi. Luci: Domenico De Mattia. Capo macchinisti: Giuseppe Spampinato. Macchinista: Rosa Foti. Trucco e parrucco: Simone Marchi.

TEATRO UNIONE DI VITERBO, Piazza Giuseppe Verdi 10, in data unica venerdì 15 marzo 2019 alle ore 20:45. Biglietti: da 60 a 20 euro, con diritto di prevendita. Per ulteriori informazioni sullo spettacolo e sulla programmazione di sala: telefono 388.9506826 - sito internet www.teatrounioneviterbo.it - mail teatrounioneviterbo@gmail.com - pagina facebook @teatrounioneviterbo - instagram/twitter @teatrounione - ufficio stampa Cristina Pallotta / Emanuela Rea.

0
0
0
s2sdefault
brecht.jpg