media & sipario - L'agnello dei Genesis si sdraia sul palcoscenico del Teatro Mancinelli di Orvieto

Questo sito utilizza cookies per facilitare la navigazione dei suoi utenti. Premendo il pulsante OK l'utente ne accetta l'utilizzo sul device

L'agnello dei Genesis si sdraia sul palcoscenico del Teatro Mancinelli di Orvieto

Strumenti
Carattere

"The Lamb Lies Down On Broadway" è considerato il disco più valido dei Genesis di Peter Gabriel, cantante che lascerà la band immediatamente dopo la sua pubblicazione. Da quelle atmosfere uno spettacolo teatrale

IN SALA - Il "disco bianco" dei Genesis è quello che segna l'apogeo compositivo di Peter Gabriel e, contemporaneamente, la sua rottura con il resto della formazione e l'uscita dal gruppo per intraprendere una importante carriera da solista, anche se appena meno fortunata, commercialmente, dei suoi ex compagni. La sostituzione alla voce con Phil Collins traghetterà la compagine verso suoni sicuramente diversi, non apparteniamo alla categoria dei "soloni" che considerano i più grandi esponenti del progressive finiti nel 1975. Un disco importante, fondamentale per la ricercatezza culturale che lo rappresenta, non solo dal punto di vista musicale, sicuramente tra i 100 album che ogni estimatore del progressive deve possedere, evitiamo però di fare una lista degli altri 99, perché sarebbe sicuramente parziale ed innescherebbe una discussione tanto inutile quanto senza fine.

The Lamb Lies Down On Broadway Show ricalca per quadri simbolici il concept album. Rael è il protagonista di un viaggio metafisico, con i suoi ricordi di bullo di strada incalzato dalla necessità di rigenerazione nei confronti di una società che lo costringe al conformismo, a puntare i propri aculei verso gli altri. In questo si colloca nel gruppo di altri personaggi, grandi protagonisti di grandi storie musicali: il Tommy degli The Who o Pink del The Wall di Roger Waters (Pink Floyd), ad esempio. Lo spettacolo catapulta il pubblico in una onirica introspezione di dolore, crescita, rinascita e pace. In scena 10 ballerini della compagnia RBR Dance Company - coreografie di Cristiano Fagioli e Cristina Ledri - scandiscono le diverse tappe del viaggio, accompagnati - rigorosamente dal vivo dagli Estro - Genesis Tribute Band, con la direzione musicale di Giovanni Civitenga.

THE LAMB LIES DOWN ON BROADWAY SHOW, scrittura scenica di Luigi Caiola e Claudio Morici. Direzione musicale: Giovanni Civitenga. Coreografie: Cristiano Fagioli e Cristina Ledri. Cast artistico: Compagnia RBR Dance Company e Estro ( (Roberto D'Amore - voce, Massimo Metalli - tastiere, Gianpiero Sparagna - basso, moog-taurus, Gianni Barbati - chitarra, Ugo Cosentino - batteria, chitarra, voce, metallofono, Pino Vecchioni - batteria). Ideazione e produzione: Luigi Caiola.

Teatro Mancinelli di Orvieto, Corso Cavour 122, in data unica venerdì 15 febbraio 2019, alle ore 21. Per ulteriori informazioni sullo spettacolo e sulla programmazione della sala: telefono 0763.340493 - mail biglietteria@teatromancinelli.it - sito internet www.teatromancinelli.com - ufficio stampa Rita Provenzani (Associazione TEMA).

0
0
0
s2sdefault
brecht.jpg