media & sipario - La musica del MEI è la benvenuta al MAXXI di Roma: "Sentitevi a casa vostra!"

Questo sito utilizza cookies per facilitare la navigazione dei suoi utenti. Premendo il pulsante OK l'utente ne accetta l'utilizzo sul device

La musica del MEI è la benvenuta al MAXXI di Roma: "Sentitevi a casa vostra!"

Strumenti
Carattere

Con questa confortante accoglienza di Giovanna Melandri, presidente di Fondazione MAXXI, si apre la conferenza stampa romana della manifestazione romagnola. A Faenza (Ravenna) dal 28 al 30 settembre

ROMA - Il luogo scelto per la conferenza stampa è sicuramente affascinante - il Museo nazionale delle Arti del XXI secolo, meglio conosciuto come MAXXI - ed è in piacevole continuità culturale con quanto già fatto, prima dell'estate da Rock in Roma. In ogni caso, sia che si tratti di classica che di contemporanea, come per la musica, l'arte non attribuisce così grande valore alle etichette: quando è bella, è bella. E la bellezza del museo ospitante è sicuramente un valore aggiunto alla presentazione dell'edizione 2018 di MEI - Fatti di Musica Indipendente, in programma a Faenza (in provincia di Ravenna) dal 28 al 30 settembre.

giovanna melandri

Andando nello specifico della conferenza stampa, dopo il benvenuto e i saluti istituzionali della "padrona di casa", Giordano Sangiorgi (ideatore e direttore artistico di MEI), con la collaborazione di Edoardo De Angelis (non abbiamo bisogno di presentare il cantautore a chi conosce la musica italiana), illustra i temi principali della tre giorni all indipendent music di Faenza. Un programma vasto che prevede qualsiasi cosa ad interesse musicale o ad esso riconducibile, fatta eccezione per le ore (necessarie?) di sonno cui, probabilmente si dovrà rinunciare per poter presenziare a tutto: dubitiamo molto su questa possibilità fisica, ma sicuramente ci sarà chi ci riuscirà. Tra i molti presenti, che si alternano per raccontare la propria parte di MEI, c'è anche Luca Fornari, ad di ATCL (Associazione Teatrale fra i Comuni del Lazio), che ci sia un'ulteriore arte - quella scenica - che si ritaglierà prossimamente un suo spazio nei meandri della musica indipendente? 

de angelis - sangiorgi

Nella cartella stampa il programma dettagliato della manifestazione occupa 8 fogli, rinunciamo quindi a darne contezza totale per segnalare, in maniera del tutto arbitraria, solo alcuni degli appuntamenti, tra i tanti in elenco. Partiamo ovviamente da venerdì 28 settembre, al Museo internazionale delle Ceramiche (continua piacevolmente la commistione tra arti visive e corrispondenti sonore), dove Edoardo De Angelis presenta anche in musica il suo ultimo album: "nuoveCanzoni"

gabbianelli - bussoletti

Sabato 29 settembre consigliamo di presidiare Piazza del Popolo dove, a partire dalle ore 19:20, si esibiranno i vincitori di alcuni dei premi del MEI e i numerosi ospiti, tra cui Edoardo Bennato (cui è dedicato il contest "Non sono solo canzonette", mai titolo più azzeccato), i MotelNoire, i Kutso (la voce della band Matteo Gabbianelli è presente alla conferenza stampa), Luca Bussoletti (anch'egli presente alla conferenza stampa), The Zen Circus (vincitori del PIMI Speciale 2018), i Lacuna Coil, prima incursione e - doveroso riconoscimento della manifestazione al mondo metal, con un Premio Speciale per i 20 anni di carriera di Cristina Scabbia e soci (sarà presente la cantante, con la voce maschile Andrea Ferro e il bassista Marco Coti Zelati), in concerto con i Rezophonic. Ma è tutta la città di Faenza a risuonare della musica indipendente, praticamente dovunque, basta avere orecchio e farsi guidare dal proprio gusto.

un momento della conferenza stampa

Domenica 30 settembre alla musica si sostituisce prevalentemente la parola, dando prosecuzione e conclusione ai numerosi workshop a tema, già avviati nei giorni precedenti. Segnaliamo, anche in questo caso arbitrariamente, la seconda giornata del Forum del Giornalismo Musicale diretto da Enrico Deregibus, con più di 100 partecipanti e la nascita di AGIMP (Associazione dei Giornalisti e critici Italiani di Musica legata ai linguaggi Popolari), ospiti/relatori Fabrizio Galassi (coordinatore del Premio Italiano Videoclip Indipendente), Paolo Prato (musicologo), Riccardo Vitanza (fondatore dell'agenzia Parole & Dintorni). Ovviamente non possono mancare altri concerti, ma solo fino alle ore 20, perché poi la mattina dopo bisogna anche andare a lavorare (come se tutto questo non lo fosse!).

scritta mei

Sorvoliamo sugli altri convegni, sulle mostre varie (strumenti, vinili e cd, editoria, fotografia, manifesti) e le presentazioni di progetti discografici, che vi invitiamo a non mancare. Abbiamo solo una raccomandazione per chi non fosse del territorio e decidesse di andare a Faenza: affrettatevi a cercare un luogo dove "non riposare", è facile che anche la proposta ricettiva, per quanto ampia, possa andare rapidamente in sold out. 

Ulteriori informazioni sulla manifestazione: sito internet meiweb.it - pagina facebook www.facebook.com/MeetingDegliIndipendenti 

(articolo e foto di Luciano Lattanzi - riproduzione non consentita)

Protected by Copyscape

0
0
0
s2sdefault
salvini.jpg