media & sipario - Le "Lettere" (di Oppio) si leggono sul palcoscenico del Teatro Bianconi

Questo sito utilizza cookies per facilitare la navigazione dei suoi utenti. Premendo il pulsante OK l'utente ne accetta l'utilizzo sul device

Sidebar

SPETTACOLI CONSIGLIATI

22
Wed, Nov

Le "Lettere" (di Oppio) si leggono sul palcoscenico del Teatro Bianconi

Strumenti
Carattere

La sala di Carbognano (in provincia di Viterbo) ospita, come secondo appuntamento del cartellone in abbonamento, un interessante lavoro scritto ed interpretato da Antonio Pisu, accompagnato da Tiziana Foschi, regia di Federico Tolardo

CARBOGNANO - 1860: il Regno Unito, a causa delle dispute commerciali per l’oppio, è in guerra con la Cina da diciotto anni. A Londra, la nobildonna Dorothy Wellington (Tiziana Foschi) attende con ansia il ritorno dal fronte del marito George. A farle compagnia c’è Thomas (Antonio Pisu), un giovane, cinico ma fidato maggiordomo, il cui compito è quello di rassicurare la donna, leggendo e interpretando, in maniera piuttosto eccentrica, la corrispondenza del marito in guerra. Quello che la signora ignora è che il marito è deceduto, ma Thomas, per paura di perdere il lavoro, le legge delle finte lettere scritte da lui stesso. Il giovane però, sentendo il peso della menzogna, non sa come rivelare la verità alla donna di cui si è intanto innamorato. Dorothy, dal canto suo, non è così candida e ingenua come sembra e a questo punto i ruoli s’invertono, ma non vogliamo svelare altro di questo testo realmente “stupefacente” (e ne scoprirete il motivo).

Dalla nostra recensione: Lettere di Oppio ci accompagna in un’epoca affascinante del passato, parlandoci di una storia sempre attuale, narrata con taglio moderno, che fa divertire, riflettere e appassionare. Un affresco delizioso, comico, commovente, intenso e smaccatamente intelligente, che racconta una bella storia in bilico tra sogno e realtà, tra desideri proibiti e manierismi, ricca di una struggente malìa che i due attori esaltano con grande ritmo e capacità espressive. Tiziana Foschi è straordinaria, Antonio Pisu una piacevole sorpresa (ma solo per noi che colpevolmente ancora non lo conoscevamo, se non di nome). Una vera chicca, l’esempio di come regia, scena, costumi, luci e musiche, sapientemente cuciti attorno un testo felicemente concepito e sviluppato, possano produrre una vera ed imperdibile magia teatrale. (vedi Lettere di Oppio, uno spettacolo realmente stupefacente)

Teatro Bianconi di Carbognano (Viterbo), Via Fontanavecchia 12, in data unica (peccato!) domenica 12 novembre alle ore 17:30. consigliato, consigliatissimo da m&s

Ulteriori informazioni: telefono 340.1045098 - sito internet www.teatrobianconi.it - pagina facebook www.facebook.com/teatro.bianconi

CHI E' DI SCENA TEATRALE