media & sipario - Non offrite il caffè a Paolo Caiazzo, che poi mi diventa "ancora nervoso"

Questo sito utilizza cookies per facilitare la navigazione dei suoi utenti. Premendo il pulsante OK l'utente ne accetta l'utilizzo sul device

Non offrite il caffè a Paolo Caiazzo, che poi mi diventa "ancora nervoso"

Strumenti
Carattere

“No grazie, il caffè mi rende ancora nervoso” - commedia in due atti scritta da Lello Arena, Paolo Caiazzo e Francesco Velonà - è in scena al Teatro Cilea di Napoli, fino a domenica 8 aprile

NAPOLI - Nel carcere napoletano di Poggioreale, Michele Giuffrida (interpretato da Lello Arena) sta scontando l’ergastolo per aver confessato, nel 1982, di essere Funniculì Funniculà, temibile serial killer di artisti partenopei, a suo avviso troppo innovatori. Michele riceve l’inaspettata visita di un misterioso emulatore, intenzionato a continuare il suo progetto criminale, all’insegna dell’originale motto: “’o ciuccio è ferito ma nun è muorto!” 

Dopo l’annuncio, in città cominciano a sparire una serie di personaggi famosi del mondo dello spettacolo e i sospetti si concentrano sulla villetta di provincia della omonima famiglia Giuffrida. Il capofamiglia Gaetano è un tassista con la passione per il teatro scarseggiano. Vive con la moglie Stella, rappresentante di sex toys; il padre Aristide, vecchio attore di teatro classico; il figlio Michele, "affetto da una morbosa e sospetta passione per i serial killer. Una passione fin troppo ossessiva che sembra aver convinto il giovane al passaggio all’azione.

A complicare la vicenda e ci sono anche gli indizi che maldestramente il maniaco lascia e che inchiodano il ragazzo, ma la soluzione non è semplice. Ogni componente della famiglia nasconde un lato oscuro, e potrebbe essere… il nuovo Funniculì Funniculà!

Cast artistico: Paolo Caiazzo, Susy Del Giudice, Francesco Procopio, Nicola Pavese, Maria Chiara Centorami, Salvatore Misticone. Regia: Lello Arena. Produzione: Tunnel Produzioni.

Teatro Cilea di Napoli, Via San Domenico 11, in scena da giovedì 5 a domenica 8 aprile. Spettacoli alle ore 21, la domenica alle ore 18.

Ulteriori informazioni: sito internet www.teatrocilea.it - mail info@teatrocilea.it - telefono 081.7141801

0
0
0
s2sdefault
brecht.jpg