media & sipario - "I prigionieri" dal settimo piano scendono a livello palco

Questo sito utilizza cookies per facilitare la navigazione dei suoi utenti. Premendo il pulsante OK l'utente ne accetta l'utilizzo sul device

"I prigionieri" dal settimo piano scendono a livello palco

Strumenti
Carattere

Due coniugi, lui professore universitario ma ancora inquadrato come ricercatore, lei traduttrice dall’inglese di libri per l’infanzia, sono alle prese con un prestito che dovrebbe salvarli dalla rovina

ROMA - Una coppia normale, Pino e Mariuccia, due individui che un tempo sarebbero appartenuti al ceto privilegiato degli intellettuali, ma ora sono sotto il torchio della crisi e della disonestà altrui. Tutti i loro risparmi sono stati mandati in fumo dalla banca con investimenti truffaldini. Fortuna che almeno avevano già comprato la casa! Purtroppo è al settimo piano di un palazzone di periferia, in un quartiere che la vicinanza all'università ha reso appetibile per gli speculatori. E infatti un’immobiliare ha comprato lo stabile, che vuole ristrutturare per venderne gli appartamenti a prezzi decuplicati, e ha già sfrattato tutti i vecchi inquilini. Non loro, certo, ma essere proprietari significa dover versare la propria quota per il restauro, una cifra enorme, mentre gli emissari della società premono con “avvertimenti” minacciosi, che hanno la faccia da bello e dannato di Angelo, un ventenne cinico e corazzato. "Prigionieri al settimo piano" (il testo è di Maria Letizia Compatangelo) del palazzo in ristrutturazione, Pino e Mariuccia devono affrontare vari colpi del destino, fino a quando - finalmente - un prestito arriva, ma…

Cast artistico: Gianna Paola Scaffidi, Rosario Galli, Elia Paniccia. Regia: Donatella Brocco. Produzione: C.T.M.

 

0
0
0
s2sdefault
berry.jpg