media & sipario - Un cartellone "tutti gusti" per il Teatro L'Aura di Roma

Questo sito utilizza cookies per facilitare la navigazione dei suoi utenti. Premendo il pulsante OK l'utente ne accetta l'utilizzo sul device

Sidebar

SPETTACOLI CONSIGLIATI

19
Thu, Oct

Un cartellone "tutti gusti" per il Teatro L'Aura di Roma

Strumenti
Carattere

Quarta stagione per la sala romana che decide, quest'anno, di allargare i confini della propria proposta con "un cartellone che spazia del classico alla drammaturgia contemporanea, senza tralasciare i classici come Pirandello"

STAGIONI - E' lo stesso direttore artistico, Laura Monaco, a "raccontare" la nuova stagione: “Il Teatro L’Aura quest’anno varia la stagione, non solo commedie, ma storie di tutti i generi e per tutti i gusti. La scelta è stata dettata dalla voglia di portare in scena spettacoli belli, storie che regalino le emozioni più disparate, ma non necessariamente solo per ridere. Sono convinta che il pubblico possa apprezzare una programmazione più varia, ma coinvolgente. C’è bisogno di emozioni e leggerezza e il teatro può offrire entrambe”.

Quarta stagione (2017/2018)

Dal 5 al 15 ottobre - Il Sogno di Clio di Gennaro Francione, regia di Igor Maltagliati, con Carmen Morello, Mario Misuraca, Rosa Didonna, Cristiano D’alterio. Un paradosso giudiziario degli anni ’20 in cui un marito carnefice viene assolto e l’amante condannato. Storia di un bisogno di trovare la strada per la redenzione e l’Arte, con la sua musa Clio, è la via dell’espiazione.

Dal 19 al 22 ottobre - Ora, scritto e diretto da Luca Giacomozzi, Con Alessandra Cosimato, Paolo Gatti e Francesca Pausilli. Tre storie ironiche, intense ed emozionanti. Una figlia ed i suoi continui conflitti con il padre. Una ragazza e la fine del suo amore. Un uomo e la sua ricerca di risposte. Tre storie diverse tra loro con un unico punto d’incontri… il desiderio di cambiare le cose, e farlo “ora”.

Dal 26 ottobre al 5 novembre - Gate 2348 di Sergio Tosti, regia di Andrea Gizzi, con Massimo Vincenzi. Una vita sfavillante, un lavoro di successo, un fascino irresistibile e il completo dominio sulla tecnologia. A chi non piacerebbe? invece la realtà è completamente diversa. La storia di Dante è lo specchio della realtà che tutti noi viviamo. Isolamento e anaffettività fanno da cornice a una vita frenetica che non ha tempo per coscienza e consapevolezza.

Dall’8 al 12 novembre - Manola, tratto dal testo di Margaret Mazzantini, con Gaia Contrafatto e Virginia Risso. Ortensia, spettrale e nerovestita, e Anemone, raggiante e coloratissima: due gemelle talmente diverse da rappresentare gli opposti archetipi della femminilità. Introversione contro estroversione, profondità contro superficie, tanti problemi contro nessun problema. Con tutte le loro differenze, Ortensia e Anemone sono accomunate da un’esilarante capacità di raccontarsi.

Dal 15 al 19 novembre - Odissea di Alex Cantarelli, con Gloria Carovana e Pavel Zelinskiy. L’ironico e cupo viaggio interiore di un Ulisse molto contemporaneo, alla prese con la consuetudine dei suoi incontri e con la significatività dei personaggi della sua vita: la madre, il figlio che non vede mai, la moglie infedele, una Circe barwoman, l’amico prete Polifemo, una Nausicaa da villaggio turistico e molti altri personaggi che compongono questa solitudine piena di persone e incontri.

Dal 23 novembre al 3 dicembre - Improvvisa... mente, scritto e diretto da Roberto Lopez, con Simona Mancini, Gabriele Marconi, Armando Puccio e Ilaria Sequino. Dario e Gianni condividono lo stesso appartamento. Gianni, pur avanti con l’età, conduce una vita da ventenne, Dario è separato e con un figlio con cui non ha più rapporti da tempo. L'ingresso in scena di un personaggio inaspettato mette i protagonisti di fronte a loro stessi.

Dal 7 al 17 dicembre 2017 - L’uomo, la bestia e la virtù di Luigi Pirandello, regia ed interpretazione di Matteo Fasanella, e con Marco Lupi. Adattamento in due atti dell’Apologo del grande drammaturgo siciliano.

Dal 3 al 7 gennaio 2018 - La regina delle nevi, liberamente tratto dall’omonima fiaba di Hans Christian Andersen, adattamenti di Simonetta Checchia, regia di Simonetta Checchia e Bruno Secchi, con Noa Zatta e Camilla Curiel. “Cover” di una delle più famose fiabe dello scrittore danese Hans Christian Andersen: è la storia di due bambini legati da una profonda amicizia, fino al giorno in cui una scheggia dello specchio costruito dal diavolo per seminare la discordia...

Dal 10 al 14 gennaio - Nymphomaniac di Alex Cantarelli. “Mio padre aveva sempre metafore molto ardite, e storie da raccontare. Tutta la mia immaginazione nasce da lui. L’immaginazione è una voce perversa che ti dice di indagare. Che le cose non sono come si mostrano in modo pressoché evidente. Per me fu una grossa spinta a cercare quello che gli uomini avevano sotto i loro vestiti”. Lo spettacolo è vietato ai minori di 18 anni.

Dal 24 al 28 gennaio - Che casino... la memoria, con Helene Olivi Borghese, Pierre Bresolin, Michele Carnevale e Laura Monaco. 1948. Una tenutaria dall’aria austera, una prostituta e un femminiello si muovono nello spazio chiuso cercando di portare avanti un’attività che però da anni sembra avere misteriosamente un solo cliente. La maîtresse cerca di spiegare il mestiere ai due giovani sottoposti, attenti ascoltatori. Se il femminiello in realtà nascondesse altre mire?

Dal 7 all’11 febbraio - Mr. President di Alex Cantarelli, con Gloria Carovana e Pavel Zelinskiy. Nel 2017 un gruppo di persone si incontra per un lungo dopocena: il presidente, sua moglie, la sorella della moglie con il marito. La loro vuotezza morale svela gradualmente le loro simpatie naziste. L’ideologia nazista non è un’esasperazione della moralità, ma il suo opposto. E le conseguenze saranno molto pesanti per i quattro.

Dal 21 al 25 febbraio - Tutti giù x terra di e con Enzo Marcelli. Il cabaret è il suo mondo e ama far ridere più di ogni cosa… o quasi… 

Dal 1° all'11 marzo - Ho imparato a sognare di Luca Giacomozzi, regia di Felice Sandro Leo, con Carlotta Ballarini, Stefano Scaramuzzino, Claudio Scaramuzzino e Antonio Romano. Le differenze caratteriali tra due infermieri rendono il loro rapporto di colleghi piuttosto difficile. Mirko e Bruno hanno però una passione comune, quella per il canto, anche se - per motivi diversi - non sono mai riusciti a dare continuità a questa loro passione.

Dal 15 al 25 Marzo - Un friccico d'amore, dall’operetta l’Ottobrata di Ettore Petrolini, rielaborazione e regia di Felice Sandro Leo, con Gabriele Marconi, Vasco Montez, Simona Mancini, Stefano Scaramuzzino, Valeria Mafera, Martina Menichini, Alessandro Lupi, Roberto Pesaresi. In scena un microcosmo di squattrinati, vergognosi della propria indigenza e pronti a escogitare qualsiasi mezzo pur di ostentare un falso benessere economico.

Dal 12 al 22 aprile - Fragments, monologo di Ivan Festa. Esiste un rapporto tra la nostra idea di realtà e la costruzione fittizia che ne facciamo quotidianamente? Quale vita costruiamo, che parte attiva abbiamo in essa? Qual è il nostro
ruolo? E soprattutto perché ho la sensazione che l’unico atto che ci viene concesso e che già comprende gli avvenimenti futuri è solo il principio o un continuo inizio? Possibile che la natura stessa dell’universo rifletta perfettamente le vite di ognuno? E il teatro in tutto questo cosa c’entra?

Dal 26 aprile al 6 maggio - Non solo giallo, con Cristina Galardini, Francesca Milani, Laura Monaco e Anna Tognetti. Quante volte abbiamo pensato di uccidere qualcuno? Su ammettiamolo, l’ira a volte ci fa vedere nero… siamo umani! Così parlerebbe il “diavolo tentatore” che litiga con il nostro angelo. Ma non sempre il bene vince e il delitto viene commesso per i motivi i disparati che al momento sembrano fondamentali… ma che poi perdono il loro potere persuasivo.

Teatro L'Aura, Vicolo di Pietra Papa 64, stagione da giovedì 5 ottobre 2017 a domenica 6 maggio 2018. Spettacoli dal giovedì al sabato alle ore 21, la domenica alle ore 18.

Ulteriori informazioni: telefoni 06.83777148 / 346.470 3609 - mail nuovoteatrolaura@gmail.com - ufficio stampa Rocchina Ceglia

CHI E' DI SCENA TEATRALE

  • 26.09.2017 - I Bonobo, Teatro Roma - Roma, fino al 19.11.2017
  • 28.09.2017 - La cena dei cretini, Teatro Manzoni - Roma, fino al 22.10.2017
  • 04.10.2017 - Fiore di cactus, Teatro della Cometa - Roma, fino al 22.10.2017
  • 10.10.2017 - Tre Sorelle, Teatro Lo Spazio - Roma, fino al 22.10.2017
  • 12.10.2017 - Pacific Palisades, Macro Testaccio (La Pelanda) - Roma, fino al 22.10.2017
  • 18.10.2017 - Filumena Marturano, Teatro Carcano - Milano, fino al 29.10.2017
  • 19.10.2017 - Divina, Teatro Martinitt - Milano, fino al 05.11.2017
  • 19.10.2017 - Next to Normal, Teatro della Luna - Assago (MI), fino al 29.10.2017
  • 22.10.2017 - Hope's Hamlet, Teatro Bianconi - Carbognano (VT), fino al 22.10.2017
  • 22.10.2017 - Amleto vs Romeo, Auditorium Unitus - Viterbo, fino al 30.11.-0001
  • 24.10.2017 - La Glaciazione, Teatro Trastevere - Roma, fino al 29.10.2017
  • 25.10.2017 - La spiaggia, Teatro della Cometa - Roma, fino al 12.11.2017
  • 26.10.2017 - Una scossa ondulatoria, Teatro di Cestello - Firenze, fino al 05.11.2017
  • 28.10.2017 - Il gobbo di Notre Dame, Teatro Mancinelli - Orvieto (TR), fino al 29.10.2017
  • 29.10.2017 - Virginia va alla guerra, Auditorium Unitus - Viterbo, fino al 29.10.2017